Veneto

Zaia/In arrivo ordinanza anti assembramenti

Non vi è dubbio alcuno, ormai, che il momento fatidico sarà la prossima settimana: subito dopo il 15 di novembre, che cade di domenica, sapremo se avremo raggiunto il picco di questa seconda ondata o se le contromisure prese finora non saranno state sufficienti.

A proposito di misure: nella conferenza stampa odierna di un appuntamento ormai ridivenuto quotidiano, il Governatore veneto Luca Zaia ha anunciato l’imminente arrivo di una nuova ordinanza.
Avrà termini più restrittivi contro gli assembramenti.

Una decisione che dovrebbe concretizzarsi nei prossimi giorni, per divenire operativa da venerdì e che immaginiamo non aumenterà la popolarità del Presidente, ma che, alla luce del weekend passato sembra inevitabile.
Bisognerà poi vedere se e quali controlli verranno effettuati per il suo rispetto…

Zaia ha comunque parlato di una decisione che sarà comune con le altre due regioni vicine, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, pur nel rispetto della piena autonomia di ciascun Governatore.
Non sono escluse nemmeno misure più locali, per le aree che si stiano dimostrando più a rischio: Zaia ne parlerà con i sindaci oggi pomeriggio.

Nel frattempo, nelle ultime 24 ore il Veneto ha registrato 2.763 nuovi casi e 116 ricoveri in più.
Sono cresciute le terapie Intensive, +7, 210 in tutto con pazienti Covid.
I decessi sono oggi 2.643, 48 nelle ultime 24 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button