Veneto

Zaia: grande lavoro, ma la curva sale lentamente

Sembra voler rassicurare tutti, il Governatore veneto Luca Zaia, oggi nuovamente in conferenza stampa sulla situazione Covid (e già questo ritorno alle vecchie abitudini della prima ondata non è in realtà del tutto rassicurante).

I dati però sembrano dargli ragione, a cominciare dalle Terapie Intensive: a fronte di una disponibilità massima di mille posti letto, al momento siamo a quota 70.
La curva delle T.I. vive oggi un trend diverso da quello di marzo, meno aggressivo, con una curva che non è un’impennata e non desta, al momento, preoccupazioni. La speranza, più che una previsione, di Zaia, è che non si passi ad uno scaglione d’allarme più grave fino a fine novembre.

Le locuzioni temporali di Zaia sono tutte prudenziali: “Ad oggi”, “In questo momento”… con questo virus le cose cambiano in fretta e la prudenza di Zaia è comprensibile, oltre che sposabile.
Intanto, oggi contiamo in regione 1426 contagiati in più: una cifra non molto lontana, anzi, dalle 24 ore precedenti.

Zaia ha poi rinnovato l’appello ai medici di famiglia, affinchè entrino in gioco anche loro, ovvero collaborino, ovvero, facciano loro direttamente i tamponi alle persone.

Interessante la situazione negli Istituti scolastici che non sembrano essere fonte di contagio, come confermano 835 studenti scoperti positivi su oltre 707 mila ragazzi che frequentano gli istituti della regione.
In percentuale parliamo di uno zero virgola.
Anche tra gli operatori della scuola ipositivi sono una netta minoranza: solo 167 su oltre 95 mila.
In quarantena troviamo ad oggi 6551 studenti e 1292 operatori.

Zaia ha poi annunciato che, a sostegno degli operatori della sanità regionale, arrivano squadre di medici militari.
200 unità operative composte ognuna da 3 persone.

Ultima nota: fare il tampone a tutti è e sarà impossibile, ma tra un paio di settimane, fa sapere Zaia, dovremmo essere pronti con gli esami in autodiagnosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button