Veneto

Zaia contro gli assembramenti/Qualcuno vive in un’altra realtà

In attesa della quotidiana conferenza stampa che terrà alle 12.30 anche oggi, stamani il Governatore veneto è stato ospite della trasmissione televisiva Studio24 di Rainews24.
Zaia ha sciorinato i dati covid più recenti del Veneto, ricordando come pormai si contino circa 1500 ricoverati, una quota sufficiente a riempire tre grandi ospedali della regione.

Alla domanda se tema che il Veneto stia per diventare zona arancione, Zaia ha contestato i 21 parametri usati dal governo per le sue determinazioni.
Sembra una formula magica, ha lasciato intendere, ricordando più avanti nell’intervista come non ci si possa dimenticare della valanga di test rapidi che vengono effettuati praticamente solo in Veneto.

Il Presidente ha poi segnalato un problema evidente: quel “sentire di popolo” che invece c’era durante la prima ondata, quando il Covid era preso più seriamente da tutti, mentre oggi, ha commentato, per alcuni sembra solo un problema di altri, qualcosa che non li tocca.
Zaia ha poi citato gli assembramenti del fine settimana aggiungendo che “Qualcuno vive in un’altra realtà” e commentando che in questo modo si rischia di vanificare gli sforzi della stragrande maggioranza dei veneti, ligi alle misure anticovid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button