Treviso

Volley donne/Conegliano è Campione d’Europa (ma che battaglia)!

E’ finita al tie break, la sfida tra A. Carraro Imoco Volley e le turche del Vakifbank.

E’ toccato alle coneglianesi inseguire, in svantaggio 2 a 1 e al pareggio con un soffertissimo set chiuso sul 25 a 23.

Il tie break si è subito messo male: 4 a 0 per le avversarie prima che una monumentale Egonu portasse a casa il primo punto per le italiane. Suo anche il punto seguente, per il 4 a 2. E poi ancora il terzo, una diagonale imprendibile: 4 a 3.

Il muro di Conegliano tocca ma non trattiene ed è 5 a 3: il punto successivo, coneglianese è della solita Egonu. Il pareggio che riapre la partita arriva su palla fuori delle turche.

Si ricomincia tutto daccapo e il 6 a 5 è per le avversarie. Ci pensa Paola: 6 a 6 e poi un grande muro Conegliano per il 7 a 6 e….Egonu per l’8 a 6. Non è una partita per i deboli di cuore.

Egonu sceglie di non forzare la battuta e le turche si avvicinano: 8 a 7. Primo tempo da manuale del volley e Conegliano va sul 9 a 7. il 9 a 8 arriva su una schiacciata dalla seconda linea di Egonu che non passa il muro.

Cambio campo e scambio lungo, con la palla che sembra sempre ballare tra le mani delle ragazze, fino all’errore turco: 10 a 8 Conegliano. Le turche nn mollano e guadagnano il 10 a 9. Il muro di Conegliano tocca e non trattiene: 10 a 10. Si ricomincia da zero, per entrambe.

La solita Egonu rischia di ribaltare l’incauta avversaria che cerca di prenderne la schiacciata: 11 a 10. Ancora paola, d’astuzia, ed è 12 a 10. Time out.

13 a 10 Conegliano: un’altro proiettile Egonu e un altro time out per l’allenatore turco che non sembra avere l’antidoto anti Paola. Pallonetto Conegliano: 14 a 10 e a un solo passo dal Paradiso.

La Vakifbank non intende arrendersi e porta a casa due pounti di seguito. Sul 14 a 12 è il coach di Conegliano a chiedere il time out. Le emozioni non sono finite: Egonu sembra sbagliare schiacciata: 14 a 13, ma la tecnologia ci mette lo zampino e dice: il muro ha toccato, Conegliano è campione d’Europa dopo due ore e 40 di dura battaglia: tie break 15 a 13, il conto è chiuso, il poker fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button