Veneto

Volksbank: nel primo semestre 2022 utile netto di 31,5 milioni, patrimonio in ulteriore crescita a 809 milioni

Il Consiglio di amministrazione ha approvato oggi i risultati del primo semestre 2022 di Volksbank con un utile netto dopo le imposte di 31,5 milioni di euro, pari all’8% di RoTE annualizzato.
Il patrimonio netto tangibile sale a 809 milioni di euro, pari a 16,85 euro per azione.

Tra i risultati principali sono degni di nota in particolare:

  • l’incremento dei ricavi caratteristici della Banca del 17%, arrivati ad oltre 150 milioni di euro nel semestre, grazie ad una crescita a doppia cifra delle commissioni (11,5% di incremento, in particolare trainato dagli eccellenti nuovi servizi digitali di monetica, incassi e pagamenti, personal finance ed internet banking) e da un incremento di circa il 20% del margine da interessi che cresce sia nei volumi che nei margini;
  • una costante crescita dei volumi e dei clienti, trainata dalla eccellente qualità del servizio alla clientela, ulteriormente confermata dalle indagini di soddisfazione interne e pubbliche. Le masse amministrate crescono del 2,1% (+436 milioni euro) rispetto a giugno 2021 a circa 21 miliardi;
  • una prudente gestione dei rischi che ha consentito di ridurre del 27% il costo del rischio, che si attesta a 61 punti base annualizzati;
  • una stabilità dei costi operativi malgrado lo scenario inflattivo, frutto di una costante azione di contenimento dei costi e dei servizi utilizzati. Il Cost-income si mantiene sul 51%, a livelli di assoluta eccellenza;
  • l’incremento della solidità della Banca, riconosciuta anche dalle Agenzie di Rating che hanno innalzato a BB+ Stable la valutazione della Banca. Volksbank dispone oggi di oltre 360 milioni di euro di capitale primario eccedente i limiti regolamentari, con un coefficiente patrimoniale (TCR phased-in) al 17,6%;
  • una costante redditività della Banca, con un rendimento del patrimonio al 7,8% annualizzato ed un utile prima delle tasse che si attesta ad oltre 47 milioni di euro, in linea con il primo semestre 2021, che aveva tuttavia beneficiato di importanti poste straordinarie.

Il Presidente Lukas Ladurner ha dichiarato: “I risultati del primo semestre 2022 confermano la costante efficacia dell’operato dei nostri collaboratori, che ringrazio a nome del Consiglio di amministrazione per l’impegno con il quale stanno implementando il nostro Piano industriale Sustainable 2023, malgrado contesti operativi difficili per via della pandemia e della guerra.
Questo risultato mostra come, al netto degli importanti effetti economici positivi una tantum sul margine finanziario e sulle poste fiscali del 2021, la Banca abbia significativamente migliorato la sua redditività industriale e la sua solidità.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button