Home -> Treviso -> Violenza di genere/Anche al Commissariato di Conegliano una stanza d’ascolto protetta: intitolata a Irina
Irina Bacal insieme al fidanzato che si rivelerà poi come suo carnefice

Violenza di genere/Anche al Commissariato di Conegliano una stanza d’ascolto protetta: intitolata a Irina

Conegliano – In occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere, è stata approntata anche al Commissariato di Conegliano, una nuova stanza per le audizioni protette delle vittime di violenza.
La stanza, allestita dall’Associazione Soroptimist Club di Conegliano – Vittorio Veneto nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, è stata arredata per ospitare le vittime di violenze ed eventuali figli minori e per ricordare una giovane donna, Irina Bacal, vent’anni, vittima di femminicidio il 19 marzo 2017.

Il nuovo ambiente, accogliente e corredato di giochi, arredi ad hoc e decorazioni dedicate ai più piccoli, verrà utilizzata dalla polizia per l’ attività di polizia giudiziaria, escussioni e denunce nei riguardi delle fasce più deboli.
Lo scopo è trasmettere serenità, garantire la privacy e ricreare un ambiente in cui la donna possa sentirsi pienamente a suo agio, evitando il rischio della vittimizzazione secondaria quale esposizione a nuove sofferenze.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*