Treviso

Video/Il Coprifuoco nella Zona Rossa.

Ieri sera nei paesi racchiusi nella “zona rossa” veneta, sembrava che le lancette dell’orologio avessero compiuto un salto in avanti alle 2 di notte.
Qualche auto in transito, bar e ristoranti chiusi, qualche persona a passeggio con il cane.
Questa mattina, lunedì, traffico pendolare verso i posti di lavoro, molti camion sulle strade ma nel complesso molto meno traffico del solito, per essere un lunedì mattina.

Abbiamo voluto recarci presso il confine amministrativo tra la provincia di Treviso e quella di Pordenone dove la movimentazione di persone e merci si svolge regolarmente e senza blocchi, come testimoniano le immagini cha abbiamo raccolto a partire dalla Pordenone-Oderzo e per finire sulla Pontebbana.

La misura era stata chiarita anche dal Prefetto di Venezia, Zappalorto che si è confrontato con gli altri Prefetti di Treviso e Padova: «Non si sono sbarramenti, e non serve alcuna “autorizzazione”.
Gli spostamenti per lavoro, o per necessità, non hanno limitazioni.
In sostanza, non si va in giro all’interno delle zone di contenimento se non c’è un motivo serio».
Tutti ripetono la raccomandazione: spostarsi all’interno delle aree a rischio contagio, solo se necessario.

E’ chiaro che i divieti esistono e ci potranno essere dei controlli campione da parte delle forze dell’ordine.
Ecco che lo spostamento da una zona all’altra dovrà essere motivata ed è per quello che da ieri sera in rete e sui social gira un modello di autocertificazione.

Questa mattina il Governatore del Veneto Luca Zaia è intervenuto in diretta a Radio Anch’io su Rai1, aggiornando il bilancio dei contagi da coronavirus in regione: crescono ancora i casi di positività, 58 in più al report di ieri sera (670 casi), raggiungendo quota di 744 malati.
C’è stata anche una nuova vittima a Treviso: sale così a 20 il numero dei deceduti.
Le persone ricoverate in ospedale sono 237; di queste 51 in terapia intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button