Venezia

Venezia/Tavolo permanente sull’emergenza Covid-19

“Il lavoro di squadra che tutti stanno facendo, senza distinzione di colore o ruolo, è la chiave per uscire dal tunnel nel quale ci troviamo e per disegnare un nuovo progetto per la più bella città del mondo”. 

Con queste parole l’assessore al Commercio e alle Attività produttive, Sebastiano Costalonga, ha commentato il secondo incontro del tavolo di lavoro permanente sull’emergenza Covid-19.

All’appuntamento, svoltosi ieri in videoconferenza, hanno partecipato diverse realtà quali Ascom, Cgia, Confesercenti, Promovetro, Confindustria, Goia, Ava, Con Cave, Ciao, CNA, Legacoop, Confcoperative, Interparking, Associazione delle Agenzie di Incoming Venezia, Consorzio Venezia Nativa, Si.Na.G.I Venezia. “Listituzione di questo think tank – ha sottolineato l’assessore – inizia a portare i primi frutti. 

Ringrazio il prezioso contributo portato quest’oggi dal vicesindaco Andrea Tomaello, dall’assessore al Bilancio e Partecipate Michele Zuin e dall’assessore alla Promozione del Territorio Paola Mar che hanno colto lo spirito dell’iniziativa mettendosi a disposizione di tutti gli attori coinvolti. 

Consapevoli che la maggior parte delle soluzioni ai problemi attuali non può che derivare dal Governo centrale e da Bruxelles, e guardando al futuro prossimo, tutti i presenti hanno convenuto sull’importanza di organizzare per i 1.600 anni di Venezia (1° Marzo 2021) una serie di manifestazioni che si sviluppino lungo tutto il prossimo anno e che riguardino diversi pubblici”.

L’Assessore al Bilancio e Partecipate, Michele Zuin, ha ripercorso il lavoro svolto dall’Amministrazione da marzo 2020, inizio della pandemia. 

E’ stato descritto il lavoro compiuto sul lato delle imposte locali (Tari, Cosap, Cimp, IMU ecc.) per effettuare riduzioni a favore delle attività economiche della città e per lo spostamento delle scadenze, che ha evitato la messa in mora dei soggetti e la corresponsione di interessi. 

“Abbiamo fatto – ha dichiarato Zuin – tutto ciò che ci è stato possibile utilizzando le nostre risorse, seppur limitate, a causa delle mancate entrate che ci sono state anche per le casse comunali a causa del Covid-19”. 

Illustrando poi la prossima attività dell’Amministrazione sul tema degli aiuti alle attività economiche, Zuin ha proseguito: “Oltre a continuare a fornire allo Stato soluzioni (ricordando la redazione a maggio del “Rimbalza Italia” da parte del Comune di Venezia) che hanno bisogno di decisioni precise del Governo, proporremo il rifinanziamento della Legge Speciale per 150 milioni di euro l’anno per 10 anni, anche con la possibilità di utilizzi diversi dagli attuali, che ci consentano il supporto alle aziende e imprese. Venezia è “speciale” in tutto ed è stata dotata di una legge ad hoc. 

Dobbiamo poter utilizzare la Legge Speciale per affrontare questa terribile crisi che ha colpito e colpisce tutta la filiera commerciale e turistica, perché a Venezia le ripercussioni sono state molto più incisive che in qualsiasi altro territorio del Paese”.

“Il tavolo di confronto – ha aggiunto l’assessore Paola Mar – è uno strumento utile per relazionarsi con le categorie e cercare di ipotizzare degli scenari anche per quanto concerne il futuro degli eventi in città. 

Da giugno a fine ottobre, nonostante la situazione complessa, sono stati svolti in piena sicurezza 750 manifestazioni di vario tipo come iniziative culturali, mostre, animazioni, mercatini, iniziative sportive, sagre di cui 65 dedicate ai bambini. La promozione del territorio è nei compiti istituzionali fissati da questa Amministrazione, che continuerà, sempre nel rispetto totale delle regole, a mantenere il suo impegno”.

“Abbiamo dato le prime risposte ai quesiti che riguardano il presente e abbiamo fissato i punti su cui lavorare per una nuova progettualità di Venezia – ha spiegato infine l’assessore Costalonga. 

C’è molto da fare, ma il lavoro non ci spaventa e non siamo soli. Già la prossima settimana avremo un tavolo con i nostri parlamentari al Governo di Roma e i nostri europarlamentari per sottoporre loro le prime idee che sono state condivise e valutare insieme le migliori strade da percorrere per i finanziamenti necessari alla ripartenza”.

Il prossimo tavolo permanente si terrà il 18 novembre e vedrà coinvolte le associazioni cittadine insieme ai presidenti delle Municipalità; a seguire un nuovo incontro si svolgerà il 25 novembre e sarà l’occasione – è stato precisato – per delineare i primi progetti del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button