Uncategorized

Venezia/Sequestrati al porto tre container di rifiuti diretti verso India e Pakistan

Maxi sequestro di rifiuti gestiti senza seguire le norme di legge al porto di Venezia.
I primi scarti di lavorazione, in questo caso plastica, erano emersi nel padovano, da dove i carabinieri hanno avviato l’indagine che ha poi coinvolto gli uomini dell’Agenzia delle Dogane e quelli dell’Arpav, arrivando alla scoperta di tre container, in tutto 83 tonnellate, di rifiuti di carta, cartone e plastica, pronti per partire verso Pakistan ed India.
Non tutti rifiuti nostrani: una parte arrivava da altri paesi europei e non è improbabile che, una volta raggiunta la destinazione, sarebbero stati lavorati e recuperati per il riutilizzo nell’industria tessile.
Tre le aziende coinvolte: le due proprietarie del materiale sono state denunciate per illecita gestione dei rifiuti, mentre la ditta che doveva esportarlo per falsità in atto pubblico ed esportazione illecita di rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button