Venezia

Venezia/Raid devastante alla biglietteria della stazione: 20enne condannato a 25 mesi di carcere

Un ventenne, senza fissa dimora e con numerosi precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio e di droga, è stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria per furto aggravato compiuto agli sportelli della biglietteria di Trenitalia della stazione di Venezia S. Lucia e per resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è successo domenica scorsa, quando il giovane si è presentato di prima mattina agli sportelli della biglietteria in un’evidente stato di agitazione.
Chiedeva denaro agli addetti della biglietteria: in un primo momento loro hanno cercato di calmarlo, ma poi, visto che la situazione si faceva via via più difficile, hanno abbandonato le loro postazioni, nella speranza che il ragazzo desistesse.

Indispettito invece dal loro atteggiamento, il giovane ha staccato un’asta di metallo da un pannello informativo e ha cominciato a colpire violentemente tutto ciò che gli capitava a tiro e a rovesciare i monitor dei computer. Non contento, scavalcato il bancone, si è impossessato del denaro della biglietteria.

La misura era a quel punto colma: sono intervenuti i poliziotti della Ferroviaria che hanno fermato il 20enne, malgrado questi, continuando a brandire l’asta metallica, cercasse di allontanarli da sé per poter scappare.
Arrestato e poi trattenuto in camera di sicurezza, stamani è stato processato per direttissima.
E’ stato condannato a due anni e un mese di reclusione da scontare in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button