Home -> Prendi nota -> Venezia nel weekend diventa “Città dei Bambini”

Venezia nel weekend diventa “Città dei Bambini”

Comincia oggi e fino a domenica 29 settembre la quarta edizione di “Venezia Città dei Bambini”.
Sono varie le tipologie di appuntamenti: dal percorso con visita in museo alla scoperta delle arti veneziane, dalla passeggiata in famiglia alla sempre apprezzata caccia al tesoro, dal teatro alla musica, dalle prove con le discipline sportive all’approccio alla lingua inglese, dai giochi alle letture, agli approfondimenti di tematiche interessanti per i genitori.

“La manifestazione ‘Venezia Città dei Bambini’ – commenta l’Assessore alle Politiche Educative, Paolo Romor – è l’occasione per genitori e figli di vivere la nostra magica città, godendo delle possibilità che offre. Le città di Venezia sono vive e gli appuntamenti che sono in calendario in questo speciale weekend ne sono la testimonianza.
Noi amiamo e rispettiamo la nostra città e questo si può fare solo se fin da piccoli abituiamo i nostri figli a conoscerla e a viverla. Venezia è la città di tutti noi, è la città dei bambini.

Si tratta di un importante esempio di sussidiarietà, per questo voglio ringraziare, oltre a tutti i sostenitori, l’ideatrice e curatrice Marina Stipitivich, fondatrice del portale VeneziadeiBambini che, grazie al notevole contributo dei più importanti musei, enti ed associazioni del Comune, ha saputo realizzare un ricco calendario che prevede oltre 40 appuntamenti per famiglie e bambini che si svolgeranno tra Venezia, le isole e Mestre”.

Le attività nei Musei sono indicate per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni. La Fondazione Musei Civici quest’anno aderisce alla manifestazione con due appuntamenti, uno a Ca’ Pesaro con un’attività nell’ambito della seconda edizione della mostra “Un Mese di Carta”, e uno a Mestre al Candiani con un percorso attivo che si svolge nelle sale della mostra dedicata alla pesca in laguna.

La Collezione Peggy Guggenheim aderisce con “Doppio Senso”, laboratorio in chiave inclusiva per bambini ipo e non vedenti e bambini vedenti, mentre il Museo Ebraico propone una visita attiva tra museo e sinagoga per scoprire in maniera ludica il calendario ebraico e le sue festività. Al Museo Archeologico si terrà un incontro interattivo e coinvolgente con l’autrice di racconti per ragazzi Stella Nosella e l’illustratrice Valentina Vanasia: i ragazzi saranno invitati a rispondere a quiz archeologici collegati alle opere del museo e al nuovo racconto ideato dalla scrittrice.

Il Museo d’Arte Orientale propone una visita guidata accompagnata da letture e anche Ca’ Foscari aderisce con un appuntamento dedicato al colore. Alla Giudecca, la Casa dei Tre Oci organizza una percorso attraverso le fotografie in bianco e nero arricchito da letture ad alta voce. A San Giorgio, Le Stanze del Vetro in collaborazione con Abbazia di San Giorgio – Benedicti Claustra Onlus e Compagnia della Vela, propongono un’attività didattica per bambini, a cura di Artsystem, alla scoperta del vetro e dell’isola con la possibilità di accedere alle lanterne della darsena e al campanile dell’Abbazia di San Giorgio.

Novità di quest’anno, la partecipazione della Fondazione Querini Stampalia che apre le porte del Palazzo alle famiglie, proponendo un percorso attivo in collaborazione con Barchetta Blu: scopriremo l’arte contemporanea attraverso una passeggiata nel tempo tra le sale e gli spazi del museo.
A Mestre il Centro Culturale Candiani propone un secondo appuntamento che prevede una composizione artistica collettiva alla scoperta della città, mentre da Artusi Giocattoli vi sarà la possibilità di provare il parco esperienziale con diverse aree gioco create per i bambini: Trenino Brio, gare con macchine Carrera in pista, pista di biglie, Lego, e molto altro.

Tradizione e storia veneziana, musica e teatro sono gli appuntamenti immancabili anche di questa edizione 2019. Andiamo alla scoperta di Venezia camminando per campi e calli con il naso all’insù o giocando con intriganti cacce al tesoro all’aperto, divertiamoci con il mosaico creando degli elaborati colorati e andiamo a scoprire come si costruiscono le gondole visitando un tipico Squero. Imperdibile la gita in barca proposta da Sestante di Venezia alla scoperta della nostra bellissima Laguna. Presso la sede del Coro Marmolada a Santa Croce, l’Accademia Musicale “G. Verdi” propone laboratori musicali propedeutici per bambini da 0 a 5 anni ed i loro genitori con momenti di ascolto, conoscenza e sviluppo dell’immaginazione da condividere genitori e figli insieme, mentre Piano Piano Venezia offre delle lezioni di pianoforte aperte in francese e/o in italiano.

L’Associazione Bottegavaga quest’anno propone un’interessante laboratorio di scrittura e narrazione per bambini: i piccoli sognatori proveranno ad immaginare la loro personale scuola di felicità e potranno raccontarla agli altri. Oltre alla musica, ci sarà la possibilità di provare altre discipline come la danza oppure provare a cimentarsi in un musical. La scuola Just Kids! ha in programma due eventi per bambini e ragazzi dai 4 ai 9 anni e saranno ovviamente tutti in lingua per avvicinare in maniera giocosa i nostri figli alla lingua inglese.

Per i bambini più piccoli ci saranno anche giochi, truccabimbi e letture: la Serra dei Giardini sarà, anche per questa edizione, il fulcro delle attività per i più piccini: si inizierà con l’animazione degli Animatati, vi sarà un doppio speciale appuntamento con Roberta Comin e le sue saltellanti e allegre letture, e alle immancabili sessioni con il mosaico quest’anno aggiungiamo anche un curioso laboratorio con la pelletteria. Negli incontri dedicati ai genitori si affronteranno tematiche proprie della gravidanza e dei primi mesi di vita del bambino, e si parlerà anche di educazione digitale con un approfondimento sul tema del cyber-bullismo.

Un’altra novità di questa edizione è la visita al Planetario a Lido: vi sarà una simulazione del crepuscolo serale, del cielo stellato inquinato da luci e non, delle costellazioni nelle varie stagioni, di come ci si orienta con le stelle, ecc. Un appuntamento che farà restare a bocca aperta i bambini, ma non solo.
Sempre a Lido ci sarà la possibilità di provare lo yoga, divertirsi con l’ukulele, visitare il Gattile a Malamocco e il Forte Paperino a Ca’ Bianca.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*