Venezia

Venezia: inseguimento tra i canali del Lido, agenti prima a piedi e poi in scooter

In questi ultimi giorni sono stati intensificati i controlli da parte delle Volanti lagunari, nonché degli equipaggi della neonata Squadra controllo Acque Interne, grazie anche all’utilizzo degli acquascooter, che possono navigare in acque basse, dove le imbarcazioni avrebbero difficoltà a spingersi.

Ieri ci sono stati molteplici controlli e sono state elevate numerose sanzioni per moto ondoso, eccesso di velocità, guida da parte di minore senza patente, per un totale di circa 7000 euro.

Una barca in particolare ha creato non pochi problemi agli agenti della volante lagunare nei pressi del Lido.
Una barca che sfrecciava ad alta velocità con a bordo due soggetti ha cercato di sottrarsi all’ALT infilandosi in un rio interno.
I poliziotti a quel punto, vista l’impossibilità di transitare sotto i ponti a causa dell’alta marea, hanno proseguito l’inseguimento prima a piedi e poi salendo in sella ad uno scooter che transitava in quel momento, fino a che non sono riusciti a bloccare i due.

Oltre alle sanzioni, il conducente è stato denunciato per non aver ottemperato all’ALT Polizia, mentre il passeggero è stato denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button