Venezia

Venezia/Dal Consiglio comunale il via libera alla variazione di Bilancio con nuovi interventi

Venezia – Il Consiglio comunale nella seduta odierna ha approvato con 22 voti favorevoli, 7 astenuti, 1 non votante e 1 voto contrario, una variazione di bilancio finalizzata ad implementare dei fondi per la realizzazione di nuove opere inserite ai fini della partecipazione al Bando per la “Rigenerazione Urbana”.
Nello specifico, il provvedimento va a modificare l’elenco annuale dei lavori 2021, il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 e il Piano degli investimenti delle opere pubbliche e degli interventi di manutenzione per gli esercizi finanziari 2021-2022-2023.


Nel deliberato sono previsti nuovi interventi che potranno essere inseriti tra le opere da finanziare mediante il fondo istituito con il DPCM del 21 gennaio 2021 che promuove processi di rigenerazione urbana e che stanzia per i Comuni capoluogo di provincia o sede di città metropolitana un importo pari a 20 milioni di euro.
L’elenco dei lavori pubblici è stato incrementato con l’inserimento di 7 nuovi interventi per un valore complessivo di 16.150.000 euro.


E’ invece di 300mila euro l’intervento per il recupero e la rifunzionalizzazione dell’ex scuola di Trivignano, che diventerà un centro multiservizi sociali portando l’importo complessivo da 1,5 milioni a 1,8 milioni.
Inserito anche il recupero e la rifunzionalizzazione dell’ex cinema Perla a sala polivalente a Pellestrina per un totale di 250mila euro.


Tra le opere di rigenerazione figura anche l’intervento nella struttura comunale di via Cafasso a Marghera dal valore di 1,8 milioni per l’adeguamento funzionale e messa a norma di immobili destinati alle strutture operative del corpo di Polizia locale.


Questi i 7 nuovi interventi inseriti nella variazione di bilancio:
• la demolizione delle case abbandonate e la realizzazione di una piazzetta con skate park in via Trieste a Marghera (500mila euro)
• la riqualificazione urbana degli spazi di piazza Mercato a Marghera (3,9 milioni)
• il completamento del restauro delle “casermette” di Forte Marghera per avvio di attività culturali (3 milioni di euro)
• il recupero di Forte Manin per attività culturali (3 milioni di euro)
• la riqualificazione delle strutture degradate del parco “Albanese” a Mestre (2,3 milioni)
• l’ampliamento di parco San Giuliano – area di 6 ettari (1,7 milioni)
• la riqualificazione e la realizzazione delle piastre polivalenti in zone periferiche della terraferma per attività giovanili e sportive (1.750.000 euro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button