Veneto

Veneto, il virus non conosce limiti. 8 decessi solo a Treviso

Un Coronavirus che non conosce limiti.
Ci siamo lasciati con il punto stampa tenuto come di consueto dal Governatore del Veneto nel primo pomeriggio in cui ha aggiornato i giornalisti con gli ultimi dati in possesso che sono poi stati confermati dal bollettino diramato dalla Protezione Civile alle 17.

Nel giro di poche ore il numero dei contagi è cresciuto di 140 unità e cresce anche il numero di pazienti (+18) che sono in terapia intensiva.
Nel primo pomeriggio il numero di decessi era fermo a 32, l’ultimo registrato a Bassano, ma in serata il bilancio si è aggravato con altri 8 pazienti deceduti 7 dei quali al Cà Foncello di Treviso. 97 sono finora i pazienti dimessi dal 21 febbraio.
Si stanno terribilmente materializzando le tragiche previsioni che danno i dati in continua crescita e con il picco dell’epidemia in Veneto per la giornata di domenica.
Alla luce di questi dati preoccupanti è ancora più pressante e necessaria la raccomandazione di “Rimanere a Casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button