Home -> Veneto -> Veneto flagellato dal maltempo. Tornado nel veronese, tetti scoperchiati nel vicentino, pioggia da paura nel bellunese/video
Ancora danni da maltempo in Veneto

Veneto flagellato dal maltempo. Tornado nel veronese, tetti scoperchiati nel vicentino, pioggia da paura nel bellunese/video

Sono oltre 600 le richieste d’intervento arrivate alle sale operative dei vigili del fuoco per la nuova ondata di maltempo che nel pomeriggio ha colpito il Veneto, in particolar modo la provincia di Vicenza e Verona, ma interessando anche Treviso, Belluno e Padova.

Precipitazioni di forte intensità accompagnate da grandinate anche con chicchi di grosse dimensioni.

Le precipitazioni maggiori a Malo (130 mm), zona Alpago/Cansiglio con oltre 100 mm. Sulla zona dolomitica si sono sfiorati i 70 mm tanto da creare colate detritiche in numerosi torrenti con paura pee il Rio Rudan a Peaio di Vodo con l’Alemagna che è stata chiusa 15 minuti per precauzione.

Il dispositivo di soccorso è stato rinforzato con il richiamo di personale libero dal servizio e l’impiego di squadre dei comandi limitrofi non interessati dal maltempo.

tensostruttura divelta

Vicenza, eseguiti dalle 15:30, eseguiti dalle 15:30, 51 interventi eseguiti, 167 in attesa. Particolarmente colpita dal maltempo la città di Arzignano e Trissino con forti raffiche di vento, che hanno provocato la caduta di alberi, cartelloni stradali, antenne che hanno bloccato le strade e lo scoperchiamento di decine e decine di abitazioni e aziende.

Al momento stanno operando 18 squadre con l’utilizzo di 6 autoscale arrivate dai comandi limitrofi per coprire i tetti scoperchiati.

case scoperchiate nel vicentino

Comuni interessati dal maltempo: isola Vicentina, Pianezze, Marostica, Montecchio Precalcino, Castelgomberto, Chiampo, Villaverla, Thiene, Valli del Pasubio, Montorso, Bassano del Grappa, Monte di Malo.

Verona, continuazione ininterrotta delle squadre dei vigili del fuoco per il maltempo. Eseguiti nella giornata odierna 67 interventi di soccorso in attesa 167 chiamate, per alberi pericolanti, allagamenti, rimozione elementi pericolanti.

In provincia di Verona, un intenso temporale a supercella, è riuscito a sviluppare perfino un Tornado. Il vortice è stato segnalato nella zona di Trevenzuolo, dove ha recato deboli danni ai tetti di alcune abitazioni.

Comuni interessati dal nubifragio nella giornata odierna: Verona, Trevenzuolo, Tregnago, Casalina, Montecchia di Crosara, Roncà, Soave, Colognola ai Colli, Caldiero, Zevio, San Pietro in Cariano, Caldiero, Cazzano di Tramigna, San Martino Buon Albergo, Lavagno, Illasi, San Giovanni Lupatoto.

Treviso: 16 interventi già eseguiti dai vigili del fuoco per il maltempo che dal tardo pomeriggio ha interessato anche la provincia di Treviso.

Rimangono in attesa 66 richieste per allagamenti rimozione rami piante e verifiche statiche.
Comuni maggiormente colpiti: Vittorio Veneto, Conegliano, Paese, Cison Valmarino, Refrontolo, Farra di Soligo, Cordignano, Treviso, Fregona, Montebelluna, San Zenone degli Ezzelini, Pieve di Soligo.

Belluno: 41 interventi già eseguiti dai vigili del fuoco, 16 in attesa.

Operazioni di soccorso per frane smottamenti, allagamenti rimozione piante ed elementi pericolanti.
Comuni maggiormente interessati: Feltre, Quero, Feltre, Pieve D’Alpago, San Vito di Cadore, Auronzo di Cadore, Cortina d’Ampezzo, Borgo San Nicolò, Belluno, Limana, Borca di Cadore, Comelico, Agordo, Se dico, Sospirolo, Falcade, ponte nelle Alpi, Cesio Maggiore.

Padova: 44 interventi già eseguiti dai vigili del fuoco e 5 in corso di svolgimento per il taglio di piante la rimozione di elementi pericolanti e allagamenti.

Comuni interessati: Este, Merlara, Fontaniva, Castelbaldo, San Piero in Gu, Cittadella, Teolo, Rovolon, Saccolongo, Conselve, Ospedaletto Euganeo, Carceri.

Poderosa mareggiata in corso a Bibione.
Il mare ha raggiunto la prima fila di ombrelloni e si segnalano le prime erosioni.
Il consorzio Bibione Spiaggia per motivi precauzionali ha eliminato due file intere di ombrelloni sulle zone di propria competenza.

A Caorle una barca a vela in balia del mare grosso.
Tre persone sono rimaste incagliate sul mare a Porto Santa Margherita, a pochi metri dalla riva. Sul posto hanno ricevuto l’assistenza della Guardia costiera.
Il mezzo è stato trainato da una piattaforma dotata di gru.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*