Veneto

Veneti come cinesi/Respinti alla frontiera con la Croazia

Veneti come cinesi?
Le psicosi, si sa, non hanno nazionalità.

Capita così che su Twitter stamani sia comparso un post di tale Claudia, veneta, che segnala come il padre sia stato bloccato alla frontiera slovena con la Croazia.
L’uomo dovrà attendere l’arrivo di un medico, nel pomeriggio, per avere il suo lasciapassare.
Tutto questo, perchè in arrivo dal Veneto.
La notizia è da confermare e non possiamo escludere a priori si tratti di una fake new, ma certo è comprensibile che sia cambiato il modo in cui ci guardano i nostri vicini….

Nel frattempo, Stefano Marcon – Presidente della Provincia dei Treviso – comunica che a seguito dell’Ordinanza anti coronavirus, ha ritenuto di dover adottare alcuni provvedimenti.
Fino alla data di domenica 1 marzo 2020 compresa:

1) Sono sospese tutte le iniziative e corsi di formazione previsti nel complesso Sant’Artemio, sia di iniziativa della Provincia sia organizzati da altri soggetti;

2) Sono sospese le attività didattiche presso il Centro di Formazione Professionale di Lancenigo;

3) Sono rinviate a data da destinarsi le eventuali procedure concorsuali programmate nel periodo;

4) E’ disposta la chiusura al pubblico del Museo Etnografico e del Parco Archeologico Didattico del Livelet.

Marcon precisa poi che tutte le attività istituzionali e di servizio correlati alle funzioni dell’Ente proseguono con regolarità, senza alcuna variazione e le attività della mensa e del bar per il personale dipendente così per il pubblico non sono soggette a limitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button