Veneto

Un minuto di silenzio a tutte le gare del week end/L’atletica veneta ricorda il 12enne Carlo Alberto

Il Presidente del Comitato regionale della Fidal, Francesco Uguagliati, partecipando al dolore della famiglia e dell’atletica tutta, invita ad osservare un minuto di silenzio in occasione di tutte le manifestazioni previste in Veneto nel fine settimana, in ricordo di Carlo Alberto Conte, il giovane atleta delle Fiamme Oro Padova venuto tristemente a mancare, in seguito ad un malore che l’ha colpito mentre gareggiava nel 37° Cross Città della Vittoria a Vittorio Veneto.
L’invito è stato esteso dal presidente federale Stefano Mei a tutte le manifestazioni in programma in Italia nel fine settimana.

A Padova, l’appuntamento più iportante.
E’ il terzo weekend di gare della stagione al Palaindoor: si gareggia sabato 29 (pomeriggio) e domenica 30 gennaio (mattina e pomeriggio).
Tre sessioni che serviranno anche ad assegnare gli ultimi sette titoli regionali assoluti indoor (60, 3000, triplo e peso maschili; 60, 3000 e lungo femminili).
Al maschile riflettori puntati sui 400, dov’è annunciato il bronzo tricolore Brayan Lopez, e sui 3000, dove il campione italiano dei 1500 Pietro Arese sfiderà Mattia Padovani (vicecampione italiano dei 5000), Samuel Medolago (bronzo tricolore 2021) e Giovanni Gatto.

Sabato, verso la fine della prima giornata di gare, un 500 ad invito vedrà al via il bosniasco Amel Tuka, finalista olimpico a Tokyo e vicecampione mondiale a Doha 2019 negli 800, e il padovano d’origine romena Catalin Tecuceanu, cittadino italiano dal novembre 2021, che nella passata stagione ha corso il doppio giro di pista outdoor in 1’44”93.
Con loro anche Enrico Brazzale, Abdessalam Machmach e lo junior Giovanni Lazzaro.
La distanza, poco frequentata, offre come riferimento le migliori prestazioni italiane: 1’02”8 a livello assoluto (Sabia 1984 e Lafasciano 1986) e 1’05”31 a livello juniores (Cardone 1985).

Al femminile, da seguire soprattutto i 60, con il bronzo tricolore Chiara Melon, i 3000, con Giulia Aprile e Ludovica Cavalli, rispettivamente campionessa e vicecampionessa italiana in carica, il triplo, con la vicetricolore Ottavia Cestonaro, e il peso, dove tornerà in pedana la pluricampionessa italiana Chiara Rosa (oltre alla stessa Cestonaro).
Bella sfida anche nel lungo, dove sono attese il bronzo tricolore Eleonora Filippetto e le giovani Veronica Zanon e Greta Brugnolo.
Sabato inizio gare alle 14, domenica si replica dalle 9.20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button