Pordenone

Un anno di attività della Polfer in Fvg

Tempo di bilanci, per il Compartimento della Polizia Ferroviaria del Friuli Venezia Giulia che stamani ha resi noti i dati dell’attività 2019.

Nel corso dell’anno la Polfer ha impiegato 13.183 pattuglie; 9.286 in stazioni e lungo la linea Fs e 3.319 a bordo dei treni.
Sono stati svolti anche 578 pattugliamenti antiborseggio in borghese.
Sono stati scortati complessivamente 6.641 convogli, con una media di circa 18 treni al giorno.

Nel corso del 2019 sono state arrestate 19 persone e indagate in stato di libertà 888.
Sono state inoltre identificate 36.412 persone delle quali 15.883 erano stranieri.
I minori allontanatisi da casa o dalle strutture di accoglienza e rintracciati durante il 2019 sono stati complessivamente 165, fra italiani e stranieri.

La droga viaggia un po’ anche in treno, come dimostrano i 376 grammi di stupefacenti scoperti anche con l’ausilio di unità cinofile.

Gli agenti hanno poi rintracciato 267 stranieri in posizione irregolare.

L’attività di contrasto ai furti di rame, che in ambito ferroviario spesso causano ritardi alla circolazione dei treni e consistenti disagi per i viaggiatori, si è tradotta in 171 controlli, sia ai centri di raccolta e recupero metalli, sia lungo le linee ferroviarie, con l’impiego di 263 operatori che hanno identificato 182 persone, elevando 3 sanzioni per un importo totale di 8.266 euro.

Qualche tempo fa avevano destato molto scalpore, nell’opinione pubblica, episodi di cronaca che avevano visto soprattutto giovani prendere troppo alla leggera i pericoli legati ai treni, come l’attraversamento dei binari in zone inadatte.

Per prevenierli, è proseguita l’importante attività di prevenzione e formazione che la Polizia Ferroviaria persegue attraverso diverse campagne di educazione alla legalità ed alla sicurezza.
Con il progetto “Train…to be cool” gli operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria Friuli Venezia Giulia hanno incontrato, in numerosi istituti scolastici della Regione, durante l’anno scolastico 2018/2019, oltre 1600 studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button