Home -> Venezia -> Tutto ciò che c’è da sapere sulla Campionaria d’autunno di San Donà

Tutto ciò che c’è da sapere sulla Campionaria d’autunno di San Donà

QUANDO – La Campionaria d’Autunno della Fiera del Rosario, che metterà in mostra tutti i settori dell’economia, si terrà nei giorni 5, 6 e 7 ottobre nei padiglioni di via Pralungo. Può essere visitata con questi orari: sabato dalle 10 alle 23, domenica dalle 9 alle 22 e lunedì dalle 9 alle 21. Ingresso libero. Inaugurazione sabato alle 9.30.

LA MADRINA – Come ormai da tradizione, ci sarà una splendida madrina alla cerimonia di inaugurazione, sabato 5 ottobre, alle 9.30. Si tratta di Sevmi Tharuka Fernando, Miss Sorriso e terza classificata assoluta alla finalissima di Miss Italia. Nata a Padova da genitori dello Sri Lanka, risiede a Villanova di Camposampiero.

ESPOSITORI – Duecento espositori distribuiti in un’area di 15.000 metri quadrati al coperto e altri 3.000 metri quadrati all’esterno

NOVITA’ 2019 – Il turismo entra in Campionaria. Abituata, per tradizione, a dare spazio a tutti i comparti dell’economia, in questa edizione sarà dato spazio anche al turismo. In particolare ci sarà la presenza di Jesolo, per fare scoprire e riscoprire tutte le sue eccellenze. Il turismo rappresenta un importante traino per l’economia di tutto il territorio. Nel corso della kermesse di via Pralungo ci sarà la presentazione ufficiale del nuovo portale “Visit Eraclea”, della località turistica Eraclea Mare.

LA PRESENZA DEL COMUNE – L’amministrazione comunale ha programmato uno stand informativo sulle iniziative ed i servizi, a carattere generico, dove verranno presentati gli stessi e le iniziative dell’amministrazione.

PANIFICATORI – Ospiti della Campionaria i panificatori della Fippa, che nella loro area faranno mostra dei prodotti da orno. L’illustrazione delle farine, l’utilizzo di lieviti, la differenza tra il pane fresco e un prodotto precotto o congelato, verranno valorizzate dai maestri dell’arte bianca, che prepareranno dal vivo pani, pizze e dolci.

SCUOLE – Si rinnova la collaborazione con il mondo della scuola, tema molto caro all’Ascom. In particolare forte l’intesa con l’Itc Alberti di San Donà di Piave, con gli studenti che saranno coinvolti nella parte della segreteria e dell’accoglienza. Quindi ci sarà la presenza della scuola alberghiera “Lepido Rocco” di Caorle. Quindi la Scarpa-Mattei di San Donà di Piave e Fossalta di Piave. Naturalmente non mancherà un’altra importante realtà scolastica del territorio, l’istituto alberghiero “Elena Cornaro” di Jesolo. La novità di questa edizione sta nel dare ulteriore spazio al progetto di alternanza scuola-lavoro.

SPAZIO SANITA’ – Grazie all’importante collaborazione con l’Ulss 4, nei tre giorni di Campionaria, ci sarà uno spazio dedicato alla medicina. Dal mattino alla sera sarà presente personale medico a disposizione dei visitatori per dare informazioni su svariati argomenti sanitari. Previsti esami glicemici, ecodoppler, dimostrazioni pratiche di massaggio cardiaco, lezioni di disostruzione nei bambini, informazioni sull’inserimento lavorativo per i disabili, come accedere alle case di riposo per gli anziani… e molto altro ancora. Attività utili (e gratuite) per tutti.

AUTO GRANDI FIRME – Dopo il grande successo delle passate edizioni, all’interno della Campionaria si rinnova la presenza di Maserati, Jaguar e Ferrari. Oltre alle griffe più importanti del mercato dell’auto. Da ricordare che in questa edizione lo spazio dedicato alle auto e ai mezzi agricoli raddoppierà.

VILLENEUVE SUR LOT – Come ormai da tradizione, troveranno spazio, tra i padiglioni della Campionaria, gli amici di Villeneuve sur Lot, città francese gemellata con San Donà di Piave. Porteranno i prodotti tipici legati a questa terra, tutti ricavati dal loro prodotto principe, ovvero la prugna.
Da ricordare che alla Campionaria trovano spazio anche molte associazioni di volontariato del territorio.

BRINDISI – Il brindisi di apertura della rassegna, previsto per sabato mattina, sarà scandito dal Bellini della famiglia Canella. Ascom anche in questo modo ha voluto valorizzare una eccellenza della città, diventata patrimonio nazionale.

FIERA SUI SOCIAL – La Campionaria della Fiera del Rosario può essere seguita sul profilo Facebook “Le Fiere del Rosario”.

Commenta l’edizione al via il sindaco di San Donà:

Questa edizione della “Fiera Campionaria”, che da diversi anni trova collocazione all’interno della storica “Fiera del Rosario”, per tanti aspetti chiude un ciclo.
Dall’anno prossimo quest’area vedrà sorgere più di un cantiere:

  • per realizzare la nuova stazione dei treni e quella degli autobus, finalmente tra loro contigue;
  • per recuperare l’edificio della vecchia Cantina Sociale, ribattezzata “Cantina dei Talenti”, ora di proprietà del Comune;
  • per individuare la nuova collocazione della Fiera dopo l’acquisizione dell’immobile “Confrutta” al patrimonio del Comune.
    Come detto: si chiude un ciclo ma se ne apre un altro, tutto nuovo.
    Carico di attese e di opportunità, da creare e cogliere per realizzare ricchezza, nuove imprese e occupazione.
    Questi cambiamenti, che segneranno il volto di San Donà per i prossimi decenni, hanno senso se miglioreranno la qualità delle nostre vite e delle nostre relazioni, riuscendo a conciliare sostenibilità e bene-essere, contribuendo a contrastare alcuni fenomeni caratteristici di questo tempo, come la denatalità e la solitudine.
    Non è una sfida che un’amministrazione può vincere da sola.
    C’è bisogno del concorso di tutti: istituzioni, associazioni di categoria e di altra natura, imprese, scuole, professionisti, parrocchie, cittadini …
    In questa piccola parte di mondo che è il Basso Piave, ci sono tutte le condizioni perché questa sfida possa non solo essere colta ma anche vinta.
    Certo, richiede creatività, impegno, coraggio; uno sguardo positivo al futuro e una rinnovata fiducia nelle persone e nella forza di una comunità che ha saputo superare ostacoli enormi, anche solo pensando agli ultimi 100 anni.
    Oltre a quelli già avviati, ci saranno ulteriori percorsi di confronto per raccogliere idee e proposte; chi volesse già inviare dei contributi può utilizzare l’indirizzo email sandona2050@sandonadipiave.net.
    Una sfida sì ardita ma anche affascinante: immaginare e progettare la città da lasciare come eredità ai nostri figli, così come a suo tempo qualcuno ha pensato per noi.
    In attesa dei prossimi importanti appuntamenti, auguro a ciascuno di vivere questi giorni di fiera con serenità e, per le imprese presenti in Campionaria, con buoni risultati commerciali.
    Perché anche i viaggi più lunghi, si fanno un passo alla volta.

Il saluto di Angelo Faloppa, Presidente Ascom San Donà – Jesolo

Pronti per un’altra, grande, edizione. Nel portare i saluti in occasione della Fiera del Rosario e della Campionaria d’Autunno, non posso non partire da dove avevamo finito, ovvero con il bilancio delle nostre prime edizioni della Campionaria stessa organizzata dal Confcommercio San Donà – Jesolo. Avevamo accettato la nuova sfida della gestione diretta, come non avveniva da anni. Abbiamo sempre ritenuto, e continuiamo a farlo, che Confcommercio sia una realtà importante per tutto il territorio, e non solo: giusto, quindi, scendere in prima linea per creare quelle occasioni di visibilità per una economia che ha voglia di emergere, ma alla quale vanno dati i contesti ideali per aiutarla a crescere. E da sempre questo appuntamento fieristico rappresenta una vetrina importante anche da questo punto di vista. Da parte nostra abbiamo messo in campo tutta la nostra esperienza, professionalità e quella voglia di fare imprenditoria che ha sempre caratterizzato la nostra categoria. I risultati sono stati sotto gli occhi di tutti: spazi fieristici esauriti molti giorni prima, tanto da doverne ricavare degli altri, e migliaia di visitatori nei tre giorni di kermesse. Risultati che ci hanno permesso di investire fin da subito nella promozione del territorio.
Ed ora siamo di nuovo qui, impegnati fino in fondo, convinti di potere realizzare altre iniziative ed eventi che porteranno innegabili benefici per gli imprenditori del Sandonatese.
Con orgoglio, allora, porgo i saluti per questa nuova edizione. Saluto che estendo alle autorità, amministrazione comunale in primo luogo, con cui in questi mesi abbiamo tessuto un proficuo rapporto di collaborazione, che ci auguriamo possa sempre più estendersi ad altri ambiti. Quindi gli imprenditori, che ringrazio, che hanno creduto fortemente nel progetto di Campionaria secondo l’idea e la filosofia che abbiamo voluto tracciare, per il bene dell’economia del territorio, pur nel rispetto della tradizione, consapevoli che questo è un patrimonio che va ben oltre i confini comunali. Il mondo della scuola, cui continuiamo a dare spazio, consapevoli dell’importanza che ricopre per preparare gli imprenditori del futuro. Il turismo, che in questa edizione affiancherà le altre categorie economiche, convinti dell’importanza che ricopre per tutto il territorio.
Per concludere saluto i tanti visitatori che, ne sono convinto, affolleranno ancora una volta i padiglioni di via Pralungo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*