Home -> Treviso -> Truffe on line/Compra, ma non riceve nulla: la Polizia individua la truffatrice
la sala operativa della Polizia di Treviso

Truffe on line/Compra, ma non riceve nulla: la Polizia individua la truffatrice

Nella giornata di ieri, a seguito di specifici accertamenti informatici, il personale delle Volanti ha denunciato A.A., donna di 25 anni residente nel napoletano, per il reato di truffa.

Ai primi di febbraio si era presentata in Questura una trevigiana di 50 anni che aveva subito una truffa on-line dopo una visita al sito www.schpok.com.

Interessata all’acquisto di un paio di auricolari wireless di una nota marca, per un valore di circa 90 euro, la signora aveva contattato la venditrice al numero indicato sul sito.

Conclusa la trattativa, la trevigiana aveva versato il denaro pattuito su una postepay, senza, tuttavia, ricevere nulla e non riuscendo più a contattare la venditrice.

La Polizia di treviso ha poi scoperto che la donna materiale artefice della truffa aveva utilizzato una sim attivata a Napoli ed intestata ad un prestanome indiano di 45 anni.
Per questo è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa.

La Questura di Treviso invita a fare sempre particolare attenzione quando si decide di effettuare acquisti online o “a distanza”, utilizzando i circuiti di pagamento garantiti e cercando di verificare sempre la buona fede dell’altro contraente.

Nel caso in cui si abbia il sospetto di aver subito una truffa, si invitano tutti i cittadini a denunciare il fatto quanto prima alle forze dell’ordine ed a bloccare immediatamente le carte di credito eventualmente utilizzate, qualora si abbia il sospetto che possano essere utilizzate illecitamente da terzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*