Friuli Venezia Giulia

Trieste/Momenti di tensione durante la protesta al porto. Pugno stende coordinatore No green pass

Per ora sembra prevalere il buonsenso: davanti al Molo VII stazionano all’incirca 4-5 mila persone, non tutti portuali, ma l’atmosfera è stata, nel corso della giornata, per lo più distesa, a tratti “di festa” (per quanto possa esserlo una protesta).
Ci sono stati un paio di momenti in cui la tensione è cresciuta.
Nel primo pomeriggio, alcuni esponenti di gruppi che si rifanno alla sinistra hanno cercato di dare un marchio politico alla protesta intonando lo slogan “El pueblo unido….”, ma sono stati subito bloccati dai portuali che hanno ribadito come la loro protesta non abbia connotazione politica.


In questo contesto è volato poi un pugno che ha colpito al volto uno dei capi del Coordinamento No Green Pass, facendolo rovinare a terra.
Per fortuna, la cosa si è fermata li.
Qualche tensione anche all’arrivo del giornalista della Rai regionale, con il cameraman.
I due sono stati apostrofati con sonori “Venduti” e costretti a rinunciare al servizio giornalistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button