Treviso

Treviso: si presenta ai quiz per la patente dotato di microtelecamere. 24enne straniero finisce nei guai

Agenti della Polizia Stradale di Treviso si sono presentati nell’aula della Motorizzazione Civile di Treviso mentre era in corso una sessione d’esame a quiz per il conseguimento della patente di guida categoria “B”.

Non è la prima volta che un esaminando si presenta con un corredo per falsare l’esame.
E così nella sessione di lunedì scorso un 24enne cittadino straniero, regolarmente residente in provincia di Treviso, ha attirato l’attenzione per il nervosismo e per alcuni movimenti del corpo.

Al termine dei quiz, la Polizia Stradale di Treviso, che dopo aver attentamente monitorato la situazione e la sessione d’esame, ha sottoposto a controllo e verifica il 24enne trovato agghindato di microcamera – microantenna ripetitrice – micro auricolare senza filo con antenna – ripetitore wifì, il tutto per comunicare con i complici all’esterno.

La tecnica adottata era di riprendere le domande dei quiz, tramite una micro camera applicata ad un bottone del polsino della camicia, trasmetterle ai complici posti a distanza, per farsi suggerire le risposte esatte tramite un micro auricolare.

Il candidato aveva regolarmente superato la prova d’esame, che è stata revocata ed annullata.

E’ stato a questo punto denunciato in stato di libertà per “cognizione illecita di comunicazioni informatiche” che prevede una pena pari da sei mesi a quattro anni di reclusione.
Il materiale è stato sequestrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button