Home -> Treviso -> Treviso/Sette indagati in un’inchiesta legata al fallimento di 2 aziende della plastica

Treviso/Sette indagati in un’inchiesta legata al fallimento di 2 aziende della plastica

False fatturazioni per 16 milioni e mezzo di euro, evasioni dell’Iva per 5 milioni: indagando sul fallimento di due società trevigiane che commerciavano materie plastiche, la Guardia di Finanza di Treviso ha portato alla luce un complesso sistema fraudolento che faceva perno su una ventina di società, alcune anche estere, e su prestanomi che consentivano alle due società finite sotto inchiesta di vendere beni sottocosto.

Il castello accusatorio allestito dagli uomini del Nucleo di Polizia Economico finanziaria delle Fiamme Gialle ha convinto il Giudice ad emettere 2 custodie cautelari in carcere, un obbligo di dimora, un divieto di espatrio e tre interdizioni all’esercizio dell’attività imprenditoriale.

Sono dunque in totale 7 le persone implicate in questa complessa indagine per bancarotta fraudolenta.

Alcuni degli indagati dovranno rispondere anche di due milioni e mezzo di euro che avrebbero distratto, a danno dei loro creditori.
Tra questi anche l’Erario.
L’esposizione totale ammonta a 37 milioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*