Treviso

Treviso/Posti sotto sequestro 3 immobili nell’inchiesta sulla frode dell’Iva nell’acquisto di auto all’estero

Dal 12 al 18 novembre scorso, i Finanzieri del Comando Provinciale di Padova hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca anche nella forma per equivalente, di beni e disponibilità finanziarie pari a 1,15 milioni di euro, emesso nei confronti di due persone ritenute promotrici di un sodalizio criminale.

Si tratta di un altro step dell’indagine della Procura di Padova su una frode “carosello” che portava gli indagati ad ottenere indebiti crediti Iva sull’acquisto di auto di valore.

Le Fiamme Gialle hanno sottoposto a sequestro 3 immobili ubicati nel comune di Castello di Godego (TV), oltre al saldo attivo del conto corrente di uno degli indagati.

L’operazione è quella che ha già visto coinvolte una concessionaria d’auto trevigiana e sei società di capitali operanti nello stesso settore, di cui quattro italiane: 2 venete e 2 ungheresi.

Le indagini hanno permesso di scoprire che le 4 aziende erano tutte riconducibili ad un unico socio occulto
e amministratore di fatto, il quale collaborava con il rappresentante legale della concessionaria per il reperimento e la commercializzazione delle auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button