Home -> Treviso -> Treviso/Operazione antidegrado della Polizia Locale al grattacielo di Via Pisa

Treviso/Operazione antidegrado della Polizia Locale al grattacielo di Via Pisa

Sono scattati questa mattina alle 8 alcuni servizi di controllo della Polizia Locale al grattacielo di via Pisa.
Tre pattuglie, coordinate dal Comandante Andrea Gallo, hanno setacciato tutta l’area circostante al mega-palazzo, rivenendo vari cumuli di rifiuti.
I controlli, avvenuti anche grazie alla collaborazione di alcuni abitanti dell’edificio, si sono estesi alle parti in comune, in particolare all’autorimessa dove sono stati rinvenuti materassi ed altri oggetti abbandonati.

Inoltre, sono state controllate attentamente anche le aree verdi vicine: «I controlli fanno parte di una più ampia azione di monitoraggio di via Pisa dove alcuni residenti hanno denunciato la presenza di spacciatori e degrado», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo.

«I sopralluoghi sono partiti oggi e si ripeteranno nei prossimi giorni in primis per contrastare le situazioni di degrado che vengono segnalate e confermare che a Treviso non vi sono zone franche o abbandonate».

Tutta l’area circostante al grattacielo è stata perlustrata minuziosamente dagli agenti e le criticità riscontrate sono riconducibili ad alcuni rifiuti che saranno segnalati all’Amministratore.
Stesso problema è stato riscontrato davanti all’edificio ex Asl, ora chiuso, che sarà bonificato entro breve tempo.

«Stiamo potenziando le azioni antidegrado urbano», sottolinea il dirigente Gallo, «soprattutto attraverso sopralluoghi in varie zone della città. Tutte le segnalazioni che ci giungono in comando vengono prese in carico e attentamente valutate».

«Sul grattacielo di via Pisa è stato aperto un dibattito, anche grazie al tavolo sulla sicurezza istituito con la Prefettura», le parole del sindaco Mario Conte. «Dal canto nostro, grazie alla nostra Polizia Locale e alle segnalazioni dei residenti, stiamo effettuando alcuni servizi di controllo e procederemo con la verifica delle residenze oltreché alla sanzione di tutti coloro che creano situazioni di degrado.
Quella di via Pisa è sicuramente una situazione da prendere per mano perché è una potenziale bomba sociale».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*