Treviso

Treviso/Nuovi ricoveri di “fragili”: Benazzi invita alla vaccinazione

Due nuovi ricoveri, nelle ultime ore, per Covid al Ca’ Foncello di Treviso.
Si tratta, in entrambi i casi, di persone non vaccinate che sono attualmente ricoverate, rispettivamente, in Terapia Intensiva e in Malattie Infettive.
La situazione più complessa riguarda un 71enne no vax, con patologie, ricoverato nel reparto diretto dal dr Antonio Farnia.
In Malattie Infettive è stata ricoverata, invece, una 85enne che avrebbe contratto la malattia dalla figlia, anch’ella non vaccinata.


“Questi due nuovi casi segnano da un lato, purtroppo, la ripresa dei ricoveri per Covid e, dall’altro, ribadiscono ancora una volta l’assoluta importanza della vaccinazione, specie per le categorie più fragili ma non solo – sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi.
Anche chi è più giovane infatti può, sia in alcuni casi finire Rianimazione sia infettare i proprio cari più vulnerabili, come dimostra il caso della paziente 85enne contagiata dalla figlia.
Invito chi finora ha rinviato la vaccinazione a prenotarsi: nei giorni scorsi abbiamo aperto sul portale oltre 50mila nuovi posti.


Ricordo inoltre che c’è la possibilità, per tutti coloro che hanno partecipato o devono partecipare ad eventi, cerimonie, manifestazioni, di andare a fare il tampone ai Covid point gratuitamente e senza impegnativa.
Solo con lo screening e la vaccinazione potremo riprendere una vita “normale”: in caso contrario rischiamo che a breve ripartano limitazioni”.

Nel frattempo, stamani e dopo un bel po’ di tempo, si è ravvivata in mnaiera evidente l’attività del Covid Point di Oderzo.
Parecchie le auto in fila, stamani presto, all’ex Foro Boario: l’apertura libera, senza prenotazione, ha evidentemente convinto coloro che devono presenziare a matrimoni e cerimonie varie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button