Prendi notaTreviso

Treviso: multa di 50 euro per chi non lava la pipì del cane, 400 euro per le deiezioni solide

Il sindaco Mario Conte ha firmato l’ordinanza di proroga (fino al 30 aprile 2022) del provvedimento che dispone l’obbligo di utilizzo di borraccia o bottiglietta d’acqua per il lavaggio delle deiezioni liquide degli animali.

Una norma che va ad integrare quanto previsto dal Regolamento di Polizia Urbana per le deiezioni, con sanzioni da 50 a 400 euro (50 per le urine, 400 per le deiezioni solide) ai proprietari contravvenenti.

«Treviso è una città dove gli amici a quattro zampe sono parte integrante delle famiglie: quelli registrati nel nostro territorio sono più di 45mila», le parole del sindaco Mario Conte.
«Pulire le deiezioni (anche liquide) e munirsi di borraccia per l’abbeveraggio è un atto di senso civico ma anche d’amore nei loro confronti. Un altro aspetto particolarmente importante è il decoro urbano e il rispetto del prossimo: con un po’ d’acqua possiamo aiutare a tenere pulita la Città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button