Treviso

Treviso/Igienizzante rincarato del 1000%: interviene la Guardia di Finanza

Trovarsi mascherine, gel e guanti rincarati oltre ogni lecita misura non è andato giù a parecchi cittadini che nei giorni scorsi hanno segnalato la cosa alla Guardia di Finanza.

Che infatti è intervenuta scoprendo condotte che, se confermate, sono davvero esecrabili.

Nella Marca sono stati così sequestrati 80 litri di gel igienizzante, venduto con un ricarico del 930% rispetto al prezzo di acquisto, ipotizzando a carico di un commerciante il reato di “manovre speculative su merci” ex art. 501-bis del codice penale.

Sempre i controlli della Finanza hanno poi portato, in altre occasioni, al sequestro di 60.250 mascherine chirurgiche prive della prescritta certificazione, 1.800 camici non conformi e 3.826 litri di gel venduto come presidio medico-chirurgico in assenza dei requisiti di legge.
È stata anche tracciato l’illecito commercio di altri 221.593 dispositivi di protezione individuali.

Complessivamente, sono sei le imprese coinvolte e 4 i soggetti denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di “frode nell’esercizio del commercio”, che rischiano la reclusione fino a due anni.
L’attività investigativa svolta dai militari della Guardia di Finanza ha consentito anche, nel corso di un controllo nei confronti di un’impresa tessile, di accertare gravi violazioni in materia di lavoro nero e di sfruttamento della manodopera, e di segnalare l’imprenditore alla locale Procura della Repubblica per “caporalato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button