Treviso

Treviso/Dai vecchi telai nuove opportunità di lavoro

Un vecchio mestiere in via d’estinzione, ora si trasforma in un’opportunità di nuova occupazione.
Grazie a un apposito percorso formativo promosso da UNIS&F, società degli industriali di Treviso e Pordenone.

All’origine di questa “Work Experience”, il recupero di alcuni vecchi telai, ormai dismessi, da parte di alcune aziende del settore tessile di Treviso, Padova e Vicenza, per realizzare produzioni di qualità, all’insegna del made in Italy.

A fronte di questa operazione, tuttavia, scarseggiano addetti specializzati, in grado di operare con questi macchinari.

Il corso, dunque, punta a ricreare queste competenze, formando, nello specifico, degli “sviluppatori di prodotti tessili”.
Una figura professionale, cioè, dotata, da un lato, di conoscenze e tecniche relative alla progettazione tessile, ai principi per creare una collezione di moda, alla progettazione e della realizzazione di un tessuto, ma anche, dall’altro lato, in possesso delle basi tecniche delle tessitura, anche attraverso telai artigianali, e delle tintura, seconda una concezione di sostenibilità.

Alle lezioni teoriche, si affiancheranno dei tirocini in aziende storiche del settore, proprio per permettere ai partecipanti di applicare le conoscenze acquisite in un contesto professionale.

Il corso, in totale 680 ore, da svolgersi tra marzo e luglio, è rivolto a sei Neet, giovani tra i 18 e i 29 anni, che non studiano, né lavorano, residenti o domiciliati in Veneto, con un titolo di studio di qualifica, diploma o laurea (preferibilmente ad indirizzo tecnico o artistico).
I candidati verranno selezionati in due date, il 21 febbraio e il 27 febbraio, all’Unisef Lab di via Venzone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button