Spettacoli

Treviso conferma il Concerto di Capodanno del primo gennaio

Treviso – Martedì 1 gennaio, alle 21, si terrà il Gran Concerto di Capodanno.
Protagonisti della serata saranno il soprano Chiara Milini e il tenore Christian Ricci accompagnati dall’orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal maestro Marco Titotto. Presenterà l’evento Federica Morello.
Da oggi è possibile acquistare i biglietti al Teatro Del Monaco (costo 12 euro).
La biglietteria del Teatro Mario del Monaco sarà aperta dal 21 al 24 dicembre, il 27 e 31 dicembre, con orario 10/13 – 15/18.30 e il primo gennnaio, a partire dalle 17.30. Il ricavato sarà devoluto alla Cooperativa Sociale Solidarietà Onlus, attiva a Treviso.

Artisti
Chiara Milini, cantante e performer, è laureata in Storia e Tutela dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Padova. Ha compiuto i suoi studi musicali e vocali sin dall’età di quindici anni e si è formata con il soprano Paoletta Marrocu.
Attualmente si perfeziona con il soprano Silvia Dalla Benetta.
Nel 2018 si è laureata al biennio specialistico in Canto Lirico presso il Conservatorio di Padova.
Vincitrice di numerosi Ruoli a concorso in diversi Teatri italiani (tra cui Musetta, Violetta Valery, Despina, Liù, Adina) a settembre 2017 ha vinto il premio della critica “Maria Callas”, conferito dalla Città di Sirmione mentre a luglio 2018 si è aggiudicata il premio “Maria Zamboni” a Ponti sul Mincio.
Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, sia nel repertorio Lirico che in quello sacro.
A partire dal 2015 ha ricoperto diversi ruoli in numerosi Teatri d’Italia: Violetta Valery, Musetta, Gilda, Despina, Adina, Norina, Amina, Liù.


Inoltre, per la sua voce è stata scritta la parte di Euterpe nell’Opera inedita per ragazzi “La bulla di sapone” composta sotto la guida del maestro Mauro Montalbetti.
Nel febbraio del 2018 è stata Dhia nell’Opera “Iris” di P. Mascagni al Teatro del Giglio di Lucca mentre a novembre 2018 è stata Anna nel “Nabucco” di Verdi presso il Teatro Sociale di Rovigo.
Sia a Gennaio 2019 che a Gennaio 2020 ha cantato come soprano ospite al Gran Concerto di Capodanno al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso.

Cristian Ricci ha studiato canto con il Maestro Danilo Cestari di Verona e si è perfezionato con il celebre tenore verdiano Carlo Bergonzi all’Accademia Verdiana di Busseto.
Ha debuttato con successo nell’opera Don Pasquale di Gaetano Donizetti nel ruolo di Ernesto al Teatro Coccia di Novara.


Da quel momento è iniziato per il giovane tenore padovano un intenso periodo di maturazione caratterizzato da varie esperienze musicali fino al debutto nell’opera contemporanea Salvo d’Acquisto di Antonio Fortunato al Teatro Massimo di Palermo.
Intensa è stata ed è ancora la sua attività di interprete del “belcanto” italiano all’estero soprattutto in Cina, nella Federazione Russa e negli Stati Uniti d’America dove è un ammirato esponente della scuola di canto italiana e dove sono richiestissimi i suoi recital d’opera e le sue masterclass di tecnica vocale a favore dei giovani cantanti.
Nel 2013 ha raggiunto una delle vette artistiche più ambite per un cantante lirico debuttando nel ruolo di Ismaele nel Nabucco di Giuseppe Verdi all’Arena di Verona.


Qui è stato confermato per quattro stagioni consecutive fino al debutto nel ruolo di Alfredo ne La Traviata di Giuseppe Verdi per la regia di Hugo De Ana.
Seguono i debutti in Simon Boccanegra, in La Bohème e Tosca al Teatro Sociale di Rovigo, in Madama Butterfly al Teatro di Spalato, ne La Traviata e ne La Bohème al Teatro di San Carlo di Napoli .
È scelto da Franco Zeffirelli per La Traviata con la direzione di Plácido Domingo al Teatro Verdi di Busseto e nei teatri di Ravenna, Modena e Ferrara.


Attivo protagonista della vita culturale italiana, Cristian Ricci è fondatore di due concorsi lirici internazionali per giovani voci: il Concorso Lirico Internazionale “Giovanni Martinelli e Aureliano Pertile” di Montagnana, in provincia di Padova, e il Premio Lirico Internazionale“Marcella Pobbe” al Teatro Olimpico di Vicenza.
È Direttore artistico del Laboratorio Lirico del Veneto “Cultura e Tradizione del Canto in Veneto”, accademia di alta formazione vocale e musicale con sede a Montagnana.
Nell’ottobre 2018 è stato anche protagonista del Recital “La bellezza ci unisce” in onore della delegazione dell’Accademia delle Scienze e delle Arti della Repubblica Popolare Cinese alla presenza di Papa Francesco nella Città del Vaticano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button