Venezia

Tre persone arrestate e una quarta denunciata l’opera del Commissariato di Mestre contro lo spaccio

Gli agenti del Commissariato di Mestre hanno arrestato tre persone e denunciato una quarta nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Via Piave.

I poliziotti hanno infatti denunciato un soggetto che, a bordo di un monopattino elettrico, risultato in seguito rubato, è stato sorpreso a cedere una dose di eroina.

In altri due episodi, gli agenti del Commissariato hanno arrestato due persone, il primo si aggirava con fare sospetto nei pressi di Via Piave, è stato fermato per un controllo ed è stato arrestato perché a suo carico pendeva un ordine di cattura per spaccio di sostanze stupefacenti con una condanna a 2 anni e 6 mesi di reclusione.
Il secondo arresto è scattato dopo che gli agenti hanno assistito ad una cessione di droga e sono prontamente intervenuti.
La perquisizione ha fatto rinvenire ulteriori 17 grammi di eroina e sequestrati in totale 23 grammi di sostanza stupefacente.
Il giudice lo ha condannato ad un anno di reclusione e 1200 euro di multa, pena sospesa.

La Polizia di Stato di Venezia ha infine arrestato una terza persona, un cittadino straniero con precedenti per spaccio di stupefacenti, individuato dopo una serie di appostamenti.
Gli agenti lo hanno bloccato in strada e poi sono entrati nel suo appartamento dove sono stati rinvenuti 70 grammi di crack con alcune dosi già confezionate e più di 5 mila euro in contanti.

Pertanto il soggetto è stato tratto in arresto, il quale è stato convalidato in direttissima e che ha disposto la detenzione in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button