Treviso

Travolse e uccise il collega con un Tir, patteggia 8 mesi. L’incidente a Spresiano

Il Gup del Tribunale di Treviso, dott. Angelo Mascolo, ha accolto la richiesta di patteggiamento a 8 mesi di reclusione, pena sospesa, da parte di un 47enne di origine romena residente a Spresiano, responsabile della morte di Guglielmo Gava, 64enne di Scorzè, travolto e ucciso il 26 marzo davanti all’Odissea.

I familiari della vittima sono stati assistiti da Giesse Risarcimento Danni, gruppo specializzato nella gestione di incidenti stradali mortali con sede anche a Conegliano.

La sera del 26 marzo, poco prima delle 18, Gava era a bordo di un autoarticolato assieme al collega romeno che ne era alla guida.
Giunti a Spresiano all’altezza dell’incrocio tra via Padania e via della Libertà, avevano appena finito un turno di lavoro assieme.
Guglielmo doveva recuperare la Golf parcheggiata in una via vicina e rincasare, per questo il collega aveva semplicemente accostato il camion, per far scendere il 64enne.
Il collega rimasto al volante, facendo ripartire il mezzo, svoltando a destra e imboccando la Sp 57 lo ha purtroppo travolto.

“Purtroppo ancora una volta una tragica disattenzione ha portato a una morte tanto assurda quanto orribile – commenta Alain Menel, responsabile della sede Giesse di Conegliano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button