Veneto

Test rapidi per il covid/Zaia lo prova in diretta Facebook

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia è tornato in diretta, dalla sede della Protezione Civile del Veneto, per informare sulla situazione coronavirus e sull’approvvigionamento dei vaccini anti influenzali.
Presenti alla conferenza stampa il dottor Rigoli (Ulss Treviso) (per i test rapidi) e la dottoressa Russo (piano sanitario).

Oltre ad aver annunciato la nuova ordinanza sulle misure di prevenzione nelle attività scolastiche, scuola dell’infanzia compresa, la conferenza stampa è stato il pretesto, grazie al dott. Rigoli, di far vedere il funzionamento del test rapido a cui si è sottoposto lo stesso governatore.

TAMPONI RAPIDI.
“Su nostra pressione e richiesta è stata sbloccata dal ministero la questione del tampone rapido.
Noi ne abbiamo 500mila in magazzino, siamo anche gli unici ad averli.
E abbiamo chiuso la gara per Lazio, Friuli, Emilia Romagna, Trentino, Lombardia, cioè li compriamo per tutti e la gara si chiude lunedì”

I test rapidi verranno consegnati anche a tutti i medici di famiglia, pediatri compresi, che vogliono far parte della squadra.
Verrà loro inviato una dotazione minima e verrà rimpinguata dalle Uls su chiamata.

NUOVO TAMPONE RAPIDO MENO INVASIVO.
“Sulla base del lavoro del dottor Rigoli, che oggi vi presenta anche questo nuovo tampone rapido meno invasivo (non possiamo traumatizzare i bambini con il tampone di 12 centimetri), sono certo che arriveremo presto all’autodiagnosi veloce: so che sembriamo pazzi, ma è fondamentale arrivare a questo velocemente” (vedi foto).

test rapido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button