Venezia

Tessera/Arrestato 35enne mestrino che si era fatto arrivare dall’Olanda un chilo e mezzo di anfetamine

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Venezia – Gruppo Operativo Antidroga e del Gruppo di Tessera nei giorni scorsi hanno proceduto al sequestro di 1,5 kg di anfetamine provenienti via aerea dai Paesi Bassi e destinati a un 35enne di Mestre, tratto poi in arresto.

L’attività è scaturita dai controlli messi in campo dai Finanzieri del Gruppo di Tessera unitamente al personale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, in servizio presso l’Aeroporto Marco Polo di Venezia sulle spedizioni a mezzo corriere aereo, per il contrasto dei traffici di marchi contraffatti, sostanze stupefacenti, farmaci.

Il controllo fisico dei pacchi in transito all’interno dei magazzini di uno dei vettori operanti nell’area aeroportuale ha permesso la scoperta di una spedizione proveniente da Amsterdam e destinata ad un italiano residente a Mestre.

Il pacco, apparso subito sospetto ai Finanzieri, indicava il nominativo di un soggetto inesistente.
Conteneva flaconi di una crema per il corpo al cui interno, al posto del cosmetico, gli investigatori hanno rinvenuto anfetamina in cristalli per un peso di 1,5 chili.

A quel punto, i finanzieri hanno lasciato arrivare la droga all’indirizzo di destinazione, così da individuare l’effettivo destinatario della merce.
Al posto del corriere però, la consegna è stata effettuata da militari del Gruppo Operativo Antidroga di Mestre travestiti che, quando il 35enne mestrino ha accettato il pacco, lo hanno immediatamente tratto in arresto.

Perquisendogli l’abitazione, anche con unità cinofile antidroga e “cash dog” (cani specializzati nella ricerca di banconote), è emersa altra droga: hashish e pasticche di ecstasy.
Ora il 35enne è alla Casa Circondariale di Venezia a disposizione del Magistrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button