Home -> Venezia -> Tenta di assalire la ex, allontanto da Cavallino

Tenta di assalire la ex, allontanto da Cavallino

Oggi il GIP di Venezia ha convalidato la misura prevista dall’art 384 bis del c.p.p., accogliendo l’istanza avanzata dal Pubblico Ministero su proposta dei Carabinieri della Stazione di Cavallino Treporti.
I fatti risalgono all’altro ieri, quando proprio a due passi dalla caserma, i militari sono intervenuti per una lite in strada tra due stranieri ed in particolare tra M.M. Marocchino classe 1985 (destinatario della misura) e R.T. Tunisino, classe 1986.
Il primo, pluripregiudicato del luogo, senza fissa dimora, già in passato arrestato dai militari, secondo le ricostruzioni degli investigatori, notando la sua ex compagna dalla quale è legalmente separato, una 28enne del luogo, in compagnia del tunisino, ha aggredito la coppia.
Il tempestivo intervento dei militari ha evitato che la condotta fosse portata a conseguenze più serie.
Nell’occasione tutti i soggetti sono stati accompagnati in caserma e la donna ha formalizzato querela nei confronti dell’ex coniuge per il reato di “atti persecutori”, riferendo di essere oggetto di reiterate minacce di morte sia nei suoi confronti che nei riguardi della madre convivente, essendo tornata da poco a vivere nella sua residenza famigliare a Cavallino Treporti.
La condotta persecutoria è consistita nell’invio di minacce sia tramite messaggi di testo e vocali sui social network, che due episodi materiali, tra cui l’ultimo dell’altro ieri, in cui l’aggressore ha tentato di colpire con un pugno la ex moglie, senza riuscirvi, grazie al provvidenziale intervento dei militari e del fidanzato. D’intesa con l’autorità giudiziaria è stata quindi adottata la misura d’urgenza dell’allontanamento e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex coniuge, misura che in data odierna il GIP di Venezia ha convalidato, confermando le ipotesi investigative dei militari

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*