Venezia

Straniero danneggia statua di un Cristo a Marghera. Avviata la procedura d’espulsione

Fermato a Marghera , dopo aver danneggiato la statua di un Cristo presente in un capitello tra via Ulloa e via Rizzardi. A bloccare l’uomo, un cittadino straniero, agenti del Nucleo Pronto impiego della Polizia locale, inviati sul posto dopo la segnalazione del danneggiamento.

Il vandalo è stato fermato all’altezza di piazzale Giovannacci e trovato in possesso di un pezzo di marmo riconducibile alla statua. Per lui è scattato l’iter per l’espulsione dall’Italia per il rimpatrio.

Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno visto che l’uomo stava staccando della catramina dal fondo della fontana di piazzale Giovannacci. Gli operatori hanno inoltre verificato che aveva accumulato dei rifiuti vicino la statua della madonna presente sul piazzale e vittima di un pesante sfregio a novembre del 2020.

A carico del presunto vandalo, arrivato in Italia dall’Olanda, è stato avviato l’iter per l’espulsione dall’ufficio stranieri della Questura di Venezia. Nel tardo pomeriggio è stato traferito dalla Polizia locale al Centro permanenza rimpatri di Gradisca d’Isonzo, in attesa del volo per il trasferimento nel Paese d’origine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button