Home -> Pordenone -> Sport/Il Fvg pensa ad un Albo delle imprese sponsorizzatrici
L'intervento dell'assessore regionale allo Sport Tiziana Gibelli in occasione della presentazione delle due manifestazioni tennistiche in programma a Cordenons

Sport/Il Fvg pensa ad un Albo delle imprese sponsorizzatrici

“Nello sport, il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni che conta a livello nazionale, grazie anche al sostegno che gli sponsor garantiscono per la crescita degli atleti nelle diverse discipline. Per questo motivo, a settembre, nell’ambito di una grande convention dedicata allo sport, lanceremo l’istituzione di un albo al quale saranno invitate ad iscriversi le imprese private da sempre vicine alle varie attività e alle manifestazioni”.

Lo ha detto l’assessore regionale allo Sport Tiziana Gibelli partecipando oggi a Cordenons alla presentazione della doppia manifestazione tennistica in programma all’Eurosporting dal 5 al
18 agosto prossimi. Si tratta dell’Itf femminile e dell’Atp Challenger maschile, competizioni che fino allo scorso anno si disputavano in due diversi periodi dell’anno e che, dal 2019, si svolgeranno uno di seguito all’altro regalando così competizioni di altissimo livello per gli appassionati di questa disciplina.

Alla presenza del sindaco Andrea Delle Vedove, del presidente regionale della Fit Antonio De Benedittis e di tutto lo staff organizzativo degli internazionali del Friuli Venezia Giulia, il rappresentante dell’esecutivo regionale nel suo intervento si è soffermato sia sulla capacità di fare sintesi, riunendo i tornei nello stesso periodo stagionale, sia sull’importanza del sostegno alle due manifestazioni da parte degli sponsor privati.

“Quello di Cordenons – ha detto Gibelli – è uno dei tornei più importanti del nostro territorio, con cui lo sport pordenonese si trova ad essere al centro dell’attenzione non solo regionale, ma anche nazionale ed internazionale. Ciò è possibile grazie all’esperienza maturata dagli organizzatori nel corso delle varie edizioni fino ad oggi allestite, ma anche al sostegno ottenuto da sponsor privati di grande prestigio che hanno permesso ancor più di qualificare la manifestazione”.

A tal proposito l’assessore regionale ha ricordato la capacità delle società sportive nel saper allevare talenti e organizzare grandi manifestazioni, “sodalizi che però non possono più contare solo sul sostegno pubblico ma che devono attrezzarsi nel trovare una partecipazione dei privati per lo svolgimento delle proprie attività”.

Per questo motivo Gibelli ha annunciato che, a metà settembre, la Regione organizzerà una convention dedicata allo sport “alla quale saranno invitati i presidenti delle società affiliate al Coni, i sindaci e gli assessori allo sport del Friuli Venezia Giulia insieme ai quali vorremo innanzitutto ragionare in merito alla pianificazione degli impianti esistenti. In quell’occasione però vorremo chiamare a raccolta anche le aziende che sostengono questo mondo per presentare loro l’albo delle imprese virtuose, ovvero di quelle che sostengono convintamente lo sport e la cultura, invitandole ad iscriversi. Senza gli sponsor – ha concluso Gibelli – non potremmo mai essere una regione così importante sotto il profilo sportivo”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*