Home -> Veneto -> Spiraglio positivo per i 43 licenziati della Ecolab

Spiraglio positivo per i 43 licenziati della Ecolab

L’assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, assistita dall’unità regionale di crisi ha incontrato oggi al Grandi Stazioni i rappresentanti sindacali e i vertici aziendali di Ecolab (ex Esoform), il sito produttivo di Rovigo, specializzato nella produzione di biocidi, disinfettanti e prodotti cosmetici, che il 13 settembre scorso ha avviato la procedura di licenziamento collettivo dei 43 dipendenti a tempo indeterminato. La dirigenza di Ecolab era affiancata dai rappresentanti di Confindustria Venezia-Rovigo.

“L’incontro odierno, caratterizzato dalla serietà e dal senso di responsabilità di tutti gli interlocutori presenti al tavolo – dichiara l’assessore Donazzan – ha consentito di approfondire la situazione aziendale e di ragionare sui possibili esiti. Le argomentazioni portate al tavolo odierno hanno indotto i rappresentanti aziendali a dichiarare la propria disponibilità al ritiro della procedura di licenziamento collettivo, contestualmente all’avvio dell’ammortizzatore sociale per 12 mesi, in modo che sia possibile individuare nel frattempo possibili acquirenti del sito di Rovigo”.

La Regione Veneto, tramite l’assessore, ha garantito la propria disponibilità a valutare l’eventuale attivazione di strumenti di politica attiva, incontrando in merito pari disponibilità da parte dell’azienda.

Con l’incontro odierno l’azienda ha quindi avviato un percorso che ha come obiettivo ultimo la ricerca di acquirenti per il mantenimento della realtà produttiva rodigina.
La Regione continuerà a seguire gli sviluppi della vicenda Ecolab, assieme alle parti, tramite un apposito tavolo di monitoraggio delle varie opportunità di acquisizione che emergeranno, grazie all’impegno di tutti i soggetti presenti all’incontro odierno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*