Pordenone

Speleo 2022, un fine settimana dedicato al mondo del sottosuolo a Claut

Un weekend all’insegna dell’esplorazione e dello studio delle grotte: sabato 24 e domenica 25 settembre si è svolto a Claut, nella sala convegni dell’Albergo Dolomiti, il Convegno regionale di speleologia del Friuli Venezia Giulia “Speleo 2022”.
Nutrita è stata la partecipazione degli speleologi, giunti in alta Valcellina per ascoltare con attenzione le trenta relazioni accolte dal Comitato scientifico che la Federazione Speleologica regionale ha costituito per l’evento.
L’obiettivo della manifestazione era quello di stimolare lo scambio di informazioni tra i vari gruppi e le associazioni speleologiche e diffondere anche ai non addetti ai lavori risultati delle esplorazioni e delle ricerche scientifiche nel mondo sotterraneo.

I congressisti sono stati ospitati nelle diverse strutture comunali, confermando l’ottima ricettività del Comune.

Sempre per quanto riguarda il mondo sotterraneo, c’è un’altra importante novità per gli addetti ai lavori: questo mese a Claut è stata giuntata una nuova grotta al complesso del Colciavath, sulle Dolomiti Friulane.
Il nuovo ingresso, denominato “Fichetto” è stato giuntato all’abisso dell’ottavo nano alla profondità di 150 metri, oltrepassati tutti gli strettissimi meandri che caratterizzano il primo chilometro di grotta.
Per raggiungere queste zone prima ci volevano circa dalle tre alle cinque ore di progressione: ora, invece, ne basta mezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button