Breaking NewsPordenone

Spedizione punitiva a Villanova: tutto ruota attorno al tempio Sikh di Pasiano

Tutto ruota attorno agli attriti nella gestione del tempio Sikh di Pasiano di Pordenone, l’aggressione avvenuta ieri sera a Villanova di Prata.

La situazione è particolarmente tesa, lo è da alcuni mesi da quando alcune famiglie hanno escluso altre all’accesso al tempio.
Due settimane fa, nel cuore della notte, erano state incendiate due autovetture a Pasiano, entrambe di proprietà di cittadini indiani, uno di questi presenti alla cena di ieri sera interrotta dall’irruzione da parte della spedizione punitiva.

Quanto accaduto è solo la punta dell’iceberg nella faida tra famiglie Sikh per la gestione del tempio e delle attività lì correlate.
Pare che prima del grave fatto di ieri ci siano state altri pestaggi da parte di gruppi ai danni di singoli.

La gravità dell’accaduto di ieri sera è che gli aggressori erano armati di spade, chiaro l’intento di poter ferire mortalmente le vittime prese di mira.

Il bilancio è di sei feriti, di cui un 29enne elitrasportato ad Udine in condizioni serie e altri 5 traportati all’ospedale di Pordenone, colpiti da armi da taglio o bastone.

Le forze dell’ordine, numerose le pattuglie di Carabinieri e Polizia intervenute ieri sera, stanno lavorando sui filmati fatti dalle persone coinvolte e sulle testimonianze raccolte anche al pronto soccorso visto che a rimanere feriti sono stati, oltre agli aggrediti, anche gli aggressori.

In totale, nella rappresaglia serale, sono rimaste coinvolte una cinquantina di persone.

Tra la popolazione locale, desta stupore e preoccupazione le violente contrapposizioni all’interno della comunità Sikh.
La speranza che le forze dell’ordine possano portare ad una rapida composizione dei contrasti all’interno di questa etnia indiana.

Articoli correlati

Back to top button