Home -> Treviso -> Spedisce la madre al Pronto Soccorso, minaccia il padre con una pala e tenta di rubare la pistola ad un poliziotto: 24enne trevigiano finisce dietro le sbarre

Spedisce la madre al Pronto Soccorso, minaccia il padre con una pala e tenta di rubare la pistola ad un poliziotto: 24enne trevigiano finisce dietro le sbarre

Soggetto alquanto nervoso, il 24enne trevigiano che mercoledì sera gli uomini della Questura hanno arrestato con una lunga serie di pesanti accuse.

Un ragazzo già noto alle Forze dell’ordine, per passati maltrattamenti e minacce nei confronti del padre e della madre, ma che mercoledì sera ha rotto definitivamente gli argini, guadagnandosi il carcere.

I fatti.

Z.A., queste le sue iniziali, abita con i genitori in una villetta di zona Santa Maria del Sile.
Mercoledì sera, quando sono arrivati gli agenti, lo hanno trovato vicino al cancello, mentre, armato di una pala, minacciava il padre.

Poco prima aveva colpito e gettato a terra la madre che aveva riportato una profonda ferita al volto ed era finita al Pronto Soccorso.

La sua ira non era però ancora sbollita: alla richiesta degli agenti di deporre la pala e calmarsi, Z.A. ha risposto
imprecando e cercando addirittura di sottrarre l’arma in dotazione ad uno dei poliziotti che però non si faceva sorprendere.

Anche in Questura, anzichè tornare in se, il 24enne urlava, colpiva con calci la porta della stanza dove si trovava e cercava di aggredire anche gli agenti.

La sua serata si è conclusa con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, minaccia a P.U., tentato furto aggravato ed un viaggio fino alla Casa Circondariale di Treviso dove si trova tutt’ora in attesa di convalida.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*