Venezia

Spaccio di eroina e marijuana a Carpenedo: un arresto

Nella mattina odierna, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mestre, coadiuvati nelle fasi esecutive dalle unità cinofile della Polizia Locale di Venezia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio F.L. dal Gambia classe 1986 senza fissa dimora e clandestino, con precedenti specifici.

L’operazione aveva preso avvio da informazioni su un traffico di eroina e marijuana tra giovanissimi, nella zona residenziale di Carpenedo, a due passi dal centro.

Dopo vari appostamenti, pochi giorni fa i militari hanno individuato la base del pusher: un appartamento sito al pian terreno di una palazzina.
Stamattina è scattato il blitz.

All’interno dei locali sono stati rinvenuti, anche grazie all’ausilio di Lapo e Hadesz, cani delle unità cinofile della Polizia Locale di Venezia, quasi un etto di “Maria”.

I militari hanno poi recuperato anche tutto il materiale necessario al confezionamento delle dosi: bilancini, ritagli e rotoli in cellophane per la realizzazione delle classiche dosi da strada.
Sono stati rinvenuti e sequestrati anche i classici bilancini, il coltello e i telefoni cellulari “dedicati”, con i contatti dei vari clienti.

Per il pusher straniero è scattato l’arresto e la messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button