Veneto

Spaccio/Ai domiciliari, continua a trafficare con la droga e finisce dietro le sbarre

Lo scorso 22 dicembre, i finanzieri del Comando Provinciale di Vicenza e gli uomini della Polizia Locale avevano colto in flagranza tre giovani italiani tra i 20 e i 22 anni, tutti del capoluogo, intenti nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti e per questo erano stati posti agli arresti domiciliari.
Misura cautelare fraintesa da uno dei tre ragazzi che infatti, ad una nuova perquisizione, è stato nuovamente trovato in possesso di circa un etto di hashish, un bilancino di precisione e circa 15 mila euro in contanti.
Una condizione che ha portato il Giudice delle Indagini Preliminari a disporre per lui l’aggravamento della misura, spostandolo direttamente in carcere.
Non sembra si possa del resto parlare di micro spacciatori: a dicembre, il giovane era stato pizzicato con 3,3 chili tra marijuana e hashish custoditi all’interno di un’abitazione in zona Legione Gallieno, utilizzata quale base per la
detenzione e lo spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button