Veneto

Soccorso nella notte freeclimber infortunato sui Colli Euganei

Alle 23.15 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Padova, per un freeclimber che si era fatto male sull’ultimo tiro della Via Bianchini, parete est di Rocca Pendice.

Mentre il compagno, primo di cordata, lo stava infatti recuperando in sosta, nel prendere un rinvio G.M., 52 anni di Stra (VE), aveva perso l’equilibrio, cadendo per un paio di metri e sbattendo con violenza sulla roccia. La conseguente possibile lussazione della spalla non gli aveva più permesso di muoversi. Una decina di soccorritori sono saliti in cima alla parete a piedi trasportando barella e attrezzatura e, dopo aver allestito le calate sulla verticale, hanno fatto scendere di una ventina di metri un tecnico e un’infermiera della Stazione, che hanno prestato le prime cure all’uomo.

Una volta immobilizzato e imbarellato, l’infortunato è stato sollevato verso l’alto, fatto uscire dalla via e trasportato a spalla lungo il sentiero di rientro, poco meno di un chilometro, fino all’ambulanza, cui è stato affidato per essere condotto all’ospedale di Abano Terme. L’intervento si è concluso alle 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button