Treviso

Sitting volley/A Treviso fa strada la pallavolo paralimpica

Dopo essere stata premiata lo scorso ottobre dal Presidente del CONI Giovanni Malagò, la società zerotina Kosmos Volley mette a segno un altro prezioso punto a favore del suo progetto di sitting volley.
La disciplina paralimpica è entrata a far parte del sodalizio due anni fa grazie all’ingresso nel team del coach Marco Mestriner, fortemente voluto dal Presidente Luigi Cecconi.

La squadra, denominata “Sitting Kosmico”, ha deciso di svolgere la sua attività all’interno del capoluogo trevigiano per poter stringere forti collaborazioni con gli enti sportivi e sanitari presenti a Treviso. Da qui la scorsa stagione è nato “#volleyallinclusive” che ha visto unire le forze di CSI di Treviso, di FIPAV Treviso Belluno, del Comitato Paralimpico territoriale di Treviso e dell’ULSS 2 di Treviso.

A far compiere un altro importante passo in avanti è stata l’idea di creare un fumetto come strumento di divulgazione della cultura paralimpica, e in particolare del sitting volley, in un periodo nel quale diventerà più difficile incontrare i ragazzi nelle scuole o nelle palestre. La realizzazione, su indicazioni della società Kosmos, è stata affidata all’illustratore trevigiano Andrea Longhi, collaboratore della scuola di fumetto di Padova, dell’Accademia di Cagliari, della scuola di fumetto di Firenze e attualmente uno dei più quotati a livello europeo.

Ieri (1° luglio), il presidente della società pallavolistica zerotina Luigi Cecconi, il dirigente Mauro Zanin e il coach Marco Mestriner si sono recati a Roma per presentare in anteprima il racconto a disegni al presidente del Comitato Paralimpico Italiano Luca Pancalli. “Siamo tornati veramente entusiasti da questo incontro” chiosa Cecconi “le parole del presidente Pancalli hanno allargato ulteriormente gli orizzonti di questo progetto, ma siamo ancora più felici che un’idea nata dal basso possa portare il suo contributo a tutto il movimento”.

Il fumetto ha già ricevuto i patrocini del Comune di Treviso, della FIPAV Veneto, del Comitato Paralimpico Veneto e del CSI di Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button