Venezia

Sindacati denunciato la brutale aggressione subita da un Capotreno in stazione a Venezia

La segreteria veneta della UIL Trasporti denuncia la brutale aggressione patita quest’oggi da un Capotreno di un Freccia Rossa brutalmente aggredito da un gruppo di giovani per averli richiamati al rispetto delle norme di viaggio.
L’aggressione è avvenuta alla stazione Santa Lucia di Venezia, una delle maggiori stazioni italiane, presidiata, videosorvegliata, dall’elevato flusso turistico e frequentata da più di 80 mila persone al giorno.

Le segreterie dei sindacati trasporti denunciano da tempo una situazione insostenibile a bordo dei convogli e elle stazioni.

Gli atti violenti nei confronti dei lavoratori non debbono trovare legittimazione nell’assenza di risposte.

Le Segreterie Regionali del Veneto, pertanto, continueranno a chiedere con forza:

  • Maggiori tutele e sicurezza per tutto il personale a contatto con la clientela;
  • Azioni immediate che possano ridurre inconvenienti (revisione dell’equipaggio a bordo treno, rimodulazione dell’offerta commerciale…);
  • Maggior presenziamento a bordo da parte delle Forze dell’ordine;
  • Coinvolgimento delle istituzioni regionali e provinciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button