Venezia

Si farà la nuova tettoia alla scuola dell’infanzia Madonna del Suffragio ad Asseggiano

Venezia – La Giunta comunale ha dato il via libera, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin, alla delibera di Consiglio comunale con la quale si autorizza la Parrocchia di Santa Maria del Suffragio di Asseggiano a realizzare, in deroga alle previsioni degli strumenti urbanistici vigenti, una nuova tettoia di 165 metri quadrati all’ingresso della Scuola dell’Infanzia Madonna del Suffragio, oltre all’ampliamento di 35 metri quadrati di un porticato d’ingresso laterale.

“Con la realizzazione della nuova tettoia – commenta l’assessore De Martin – la scuola disporrà non solo di uno spazio coperto per i genitori e i bambini in cui attendere l’entrata e uscita dalle lezioni al riparo dal sole e dalla pioggia, ma anche di un’area in cui svolgere attività scolastiche e ricreative all’aperto.
Questo nuovo spazio potrà occasionalmente ospitare anche celebrazioni domenicali d’estate, momenti di preghiera pomeridiani e serali (fioretto, incontri con i genitori, catechismo), e attività legate alle feste locali come i tradizionali eventi di Carrozze e cavalli, San Martino, Babbo Natale in piazza, Befana, Carnevale, Asseggiano in festa).
Inoltre, soprattutto in questo difficile momento di pandemia, la disponibilità di spazi all’aperto dove svolgere varie attività appare particolarmente utile.

Come Amministrazione comunale abbiamo quindi deciso di sostenere questa iniziativa e per questo speriamo che il Consiglio comunale approvi la deroga agli strumenti urbanistici necessaria se si considera che la capacità edificatoria dell’area è già stata interamente utilizzata e, pertanto, i nuovi volumi della tettoia e del portico devono essere autorizzati dallo stesso Consiglio sulla base delle norme in vigore per le opere d’interesse pubblico. Un gesto di attenzione al territorio e alla volontà di quanti frequentano quegli spazi di poter continuare a partecipare alla vita della comunità facendolo in totale sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button