Treviso

Sernaglia premia le sue eccellenze

Sernaglia della Battaglia, novembre 2020 L’Amministrazione comunale di Sernaglia della Battaglia non ha voluto rinunciare nemmeno in tempo di covid a premiare le sue eccellenze.
Il tradizionale appuntamento di novembre con “La Comunità premia”, la cerimonia in cui gli amministratori pubblici consegnano un riconoscimento a studenti e sportivi bravissimi, si è svolta sabato 28 nella sala polifunzionale del municipio con una formula anti assembramenti: gli studenti sono stati premiati uno alla volta e a distanza di 5 minuti l’uno dall’altro. Viste le tante manifestazioni sportive annullate o rinviate a causa del covid nel corso di quest’anno, non si è tenuta la premiazione degli sportivi sernagliesi, con l’augurio di riprenderla nel novembre 2021.

Alla luce del grande aiuto fornito alla popolazione fin dall’inizio della pandemia, l’Amministrazione ha voluto esprimere la propria riconoscenza ai gruppi di Protezione civile attivi sul territorio comunale attraverso una targa che vuole simboleggiare la gratitudine di tutta la popolazione sernagliese.

A consegnare una borsa di studio agli allievi di scuola media licenziati con una votazione di almeno 9/10 e agli studenti superiori che si sono diplomati con un voto di almeno 90/100 sono stati il sindaco Mirco Villanova, l’assessore Vanni Frezza, la prof. Anna Flavia Roman dell’Istituto comprensivo di Sernaglia e il maestro Carlo Balljana, che ha contribuito economicamente alle borse di studio e ha donato a tutti i premiati una sua litografia, augurando loro il meglio per il futuro.

Hanno ricevuto una borsa di studio di 130 euro l’uno i seguenti 19 licenziati dalla scuola media nell’anno scolastico 2019/20:
Giulia Bet 9/10, Margherita Borsoi 9/10, Vanessa Bottega 9/10, Jacopo Coletto 10/10, Letizia Fior 9/10, Angela Meler 9/10, Oscar Meneghello 10/10, Malak Nawri 10/10, Irene Padovan 9/10, Alessia Paset 10/10 con lode, Paola Pierobon 9/10, Luca Saccol 9/10, Gioia Sota 10/10, Vanessa Stella 10/10 con lode, Chiara Stradiotto 10/10, Arianna Zamai 10/10 con lode, Enrico Zamai 9/10, Angela Zannoni 10/10 e Raffaele Zuccon 10/10 con lode. Tutti hanno frequentato l’istituto “Ippolito Nievo” di Sernaglia tranne Angela Zannoni (Collegio vescovile Balbi).

Hanno ricevuto una borsa di studio di 200 euro l’uno i seguenti 15 diplomati nell’anno scolastico 2019/20:
Gianni Borsoi 94/100 (Liceo linguistico Da Collo), Carmen Bortolini 92/100 (Liceo linguistico Da Collo), Manuel Cesarini 100/100 (Iiss Galileo Galilei), Zeudi Colombini 90/100 (Istituto turistico Da Collo), Camilla Corte Zamai 92/100 (Istituto turistico Da Collo), Francesca Frare 94/100 (Istituto alberghiero Beltrame), Anna Frezza 95/100 (Liceo artistico Munari), Massimo Galimberti 100/100 (Liceo scienze applicate Casagrande), Daniele Giacometti 97/100 (Istituto alberghiero Beltrame), Taciana Guimaraes Schneider 100/100 (Liceo linguistico Verdi), Mauro Meneghello 100/100 (Iiss Einaudi-Scarpa), Ilaria Munaro 100/100 con lode (Liceo scientifico Casagrande), Marta Pederiva 98/100 (Liceo scienze umane Veronese), Natalia Perenzin 98/100 (Liceo classico Flaminio) e Angelica Poloniato 92/100 (Liceo scientifico sportivo Levi).

“Ci tenevamo molto a proseguire la tradizione de “La Comunità premia” anche in questo periodo così difficile – afferma il sindaco Mirco Villanova – abbiamo dovuto rinunciare ad alcune situazioni alle quali eravamo piacevolmente abituati, come la sala polifunzionale gremita e l’intrattenimento musicale, che siamo fiduciosi torneranno nel 2021. Era però giusto che anche quest’anno venissero premiati i nostri ragazzi che hanno ottenuto risultati brillanti al termine dei rispettivi cicli di studio, a maggior ragione viste le difficoltà incontrate nella seconda parte dello scorso anno scolastico, quando per tutti la didattica in presenza è stata sostituita da quella a distanza. Come abbiamo detto a giugno, in occasione della cerimonia di fine anno scolastico, il nostro plauso va comunque a tutti gli studenti che sono stati impegnati nelle lezioni nella prima metà del 2020, indipendentemente dal risultato conseguito. E un pensiero riconoscente va naturalmente a famiglie e docenti che hanno sostenuto i ragazzi nei loro percorsi scolastici. Doveroso era anche ringraziare la Protezione civile per l’aiuto, che continua ancora, verso i cittadini più provati dalla pandemia. E un grazie sincero va al maestro Carlo Balljana per essere stato parte attiva con la sua presenza, il suo contributo per le borse di studio e i suoi doni a questa edizione de La Comunità premia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button