Pordenone

Sei furti a Polcenigo, un unico responsabile: i Carabinieri inchiodano un 40enne del paese

I Carabinieri di Polcenigo hanno eseguito una misura cautelare decisa da Gip del Tribunale di Pordenone, nei confronti del 40enne del paese C.F., celibe, disoccupato, pluripregiudicato e tossicodipendente.
Per lui è stato deciso l’obbligo di dimora nel comune e il divieto di uscire di casa dalle 22 alle 6 del mattino.
La decisione, come risultato dell’indagine dei militari dell’Arma su sei diversi furti (uno solo tentato) avvenuti a Polcenigo tra il 9 e il 18 gennaio scorsi.

Il 40enne ha già ammesso le sue responsabilità e del resto non avrebbe potuto fare altrimenti, considerate le prove raccolte contro di lui.
I filmati della videosorveglianza l’hanno immortalato; i carabinieri hanno rilevato le impronte delle sue scarpe sui luoghi dei furti; in casa gli è stata trovata parte della refurtiva.
Ed ecco la lista delle sue scorribande:

9 gennaio: furto nella chiesa di San Giovanni Battista, dove fu asportata la cassetta con le offerte (circa 30 euro) per il presepe.

9 gennaio: furto al Bar Ristorante Da Pascon con un bottino di circa 350 euro prelevati dal fondo cassa.

10 gennaio: furto del fondo cassa (circa 150 euro) dalla Pizzeria da asporto L’Angolo Ghiotto.

11 gennaio: alla farmacia Furlanis il furto di medicinali scaduti che si trovavano nell’apposito contenitore forzato.

18 gennaio: alla Birroteca due Muri illadro fece la spesa, portandosi via: una ventina di lattine di birra, 20 hamburgher, una mortadella da 4 kg, una pancetta ed un prosciutto di San Daniele del peso di 8 kg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button