Pordenone

Se n'è andato Ale, giovane vita segnata da un incidente stradale

Pordenone – Si è spento nelle scorse ore, a soli 34 anni, Alessandro Pivetta.
Negli ultimi 15 anni la sua vita era stata segnata in maniera indelebile da due fattori: un episodio sfortunato e l’amore dei suoi genitori.

Ad agosto del 2005, Alessandro, sportivo promettente, già calciatore nella serie cadetta, aveva visto i suoi sogni infrangersi contro le drammatiche conseguenze di un incidente stradale.
Una vita nuova, diversa, limitata e difficile che Ale, attraverso la grande vicinanza dei genitori Giancarlo e Loredana, aveva comunque vissuto nonostate il suo “stato di minima coscienza”.

Da un anno le sue condizioni erano andate aggravandosi, fino al triste epilogo di ieri, quando la sedazione assistita lo ha acompagnato nel suo ultimo viaggio.

Aperta alla vita fino alla fine, la famiglia ha disposto la donazione di cornee e bulbi oculari: qualcuno vedrà il mondo con gli occhi di Ale.
Nel suo nome resta anche l’Associazione che mamma e papà hanno voluto creare per aiutare chi si trovi nella loro stessa situazione.

“Gli amici di Ale” progetta da tempo la creazione di una “Casa dei risvegli” a Pordenone, progetto prossimo alla presentazione in Regione.
Sulla pagina Facebook degli Amici di Ale si fanno più numerosi, di ora in ora, i messaggi di cordoglio: Ale non c’è più, ma la sua vita non è stata priva di significato e lo sarà anche in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button